Giovedì 31 Gennaio 2013

Binago, la granata
era un pezzo di ferro

BINAGO - Allarme bomba rientrato in via della Baia. Era ferraglia, non una granata della seconda guerra mondiale, il presunto ordigno riaffiorato durante alcuni lavori di scavo.

Ieri mattina era tutto pronto per far brillare la bomba a mano, qualora si fosse confermata tale, nel corso dell'intervento programmato per accertare la natura di quell'oggetto potenzialmente esplosivo.
Sul posto due artificieri giunti da Cremona, i carabinieri di Olgiate, la polizia locale, un'ambulanza a scopo preventivo e, per il Comune, il consigliere Demetrio Rinaldi.

Gli artificieri, già a una verifica esterna del presunto residuato bellico, si sono resi conto che probabilmente tale non era. Con tutte le cautele del caso, hanno ripulito il reperto con una spazzola di ferro e picchiettato in corrispondenza delle incrostazioni. L'esito della "radiografia", eseguita per accertare se all'interno ci fosse polvere da sparo, ha eliminato ogni residuo dubbio sull'assoluta natura innocua di quel pezzo di ferro.

r.caimi

© riproduzione riservata