Venerdì 08 Marzo 2013

Femca-Cisl, gli iscritti sono 9mila
Fusione tra tessili e chimici

UGGIATE TREVANO Un patrimonio di quasi novemila iscritti. Numeri importanti, a dimostrazione del radicamento di Femca Cisl nei settori tessile e chimico della provincia di Como e di quella di Varese.
L'unione territoriale che sarà sancita questo pomeriggio nell'ambito del congresso di Uggiate Trevano, proprio in quest'ottica, servirà per rilanciarne l'attività, con l'obiettivo non solo di «gestire la crisi» ma anche - a spiegarlo il segretario generale uscente Femca Cisl Como, Flaviano Romito - di «creare occasioni di sviluppo economico e occupazionale».
All'Hotel Cascina Canova, oggi, si consumerà l'attesa fusione. Diversi i territori (a Como è preponderante il comparto tessile rispetto a quello chimico; a Varese, invece, la situazione è esattamente opposta, con la netta preponderanza del comparto della chimica), identica la volontà di fare quadrato attorno alla necessità di «essere sempre più presenti sui territori, a tutela dei lavoratori e del lavoro».
«In questi anni - spiega Romito - il settore tessile è stato pesantemente colpito dalla crisi. La riduzione del potere d'acquisto degli stipendi e le difficoltà in ordine alla concessione del credito si sono progressivamente riflessi sulla produzione, con i risultati sotto gli occhi di tutti. Oggi è il momento non tanto di gestire la questione, ma di trovare una strada per uscirne».

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola venerdì 8 marzo

a.savini

© riproduzione riservata