Lunedì 08 Aprile 2013

L'Autolaghi disseminata di chiodi
Nel commando almeno in venti

TURATE Se erano una decina i rapinatori che, armati di kalashnikov, hanno aperto il fuoco contro i due furgoni portavalori e sparato non meno di 50 colpi, almeno altrettanti dovevano essere i complici che hanno partecipato all'organizzazione del clamoroso assalto in A9.

L'Autolaghi, infatti, è stata letteralmente disseminata di chiodi a tre punte per bloccare o quantomeno rallentare l'arrivo delle forze di polizia. Il risultato è stato che molti automezzi, anche di privati, si sono ritrovati con le gomme forate.

Chiodi sono stati gettati all'altezza di tutti gli svincoli tra Fino Mornasco e Turate in direzione Sud. Inoltre, per bloccare il traffico, i rapinatori hanno dato fuoco con un fumogeno a un camion all'altezza di Saronno, in carreggiata Nord. E hanno messo di traverso un furgone poco dopo Fino in carreggiata Sud.

In sostanza sono diventati per non meno di un quarto d'ora gli autentici padroni dell'Autolaghi.

p.moretti

© riproduzione riservata