Martedì 23 Aprile 2013

Record di partite Iva
Cabiate al top in Europa

CABIATEA vederlo dalla strada, è un qualsiasi paese della Brianza con i capannoni, i camion che escono da corte e stradine, il bar dei dopolavoristi. A scorrere sulla rubrica, si ha già un primo indizio. Perché è un susseguirsi di intagliatori, falegnami a domicilio, tappezzieri, ragioneri e geometri, estetisti, professionisti. Ma da qui a pensare che Cabiate, in Europa, sia il Comune con la più alta densità di partite Iva, non è così scontato. Eppure, così dicono al Centro Promozione Brianza di Cabiate.

«Me l'hanno riferito a loro volta quelli della Pedemontana - afferma Enrico Radice, il coordinatore del centro - risulta dalle loro statistiche. Quando mi hanno incontrato, sapevano già tutto. "Ah, lei arriva da Cabiate, il paese in Europa con la maggior concentrazione di partite Iva"».


Oggi, a Cabiate, ci sono 700 partite Iva su 7.378 abitanti. Una ogni 10,54 abitanti. La fotografia del momento è dell'ufficio studi di Camera di Commercio di Como. Nel calcolo sono compresi tutti i soggetti che intraprendono un'attività che ha rilevanza a fini Iva. Imprese, arti, professioni.


La partita Iva è obbligatoria per chi è iscritto a un albo professionale, come commercialisti e avvocati. Da Como, l'ufficio studi della Camera aggiunge anche altri dati. Di queste 700 - cifra tonda - partite Iva registrate, ne risultano attive ben 637: il 91%

e.romano

© riproduzione riservata