Lunedì 29 Aprile 2013

Sommelier non solo per moda
C'è chi vuole arrotondare

CERMENATE La quarta edizione della Festa del vino, oltre a registrare il consueto bagno di folla, ha anche confermato una tendenza in atto da diversi anni: sempre più persone si iscrivono ai corsi da sommelier e ormai non si tratta solo di una moda o di una passione, ma anche del tentativo di costruirsi una seconda professione per fare fronte alla crisi o qualificarsi meglio.

Sono raddoppiati infatti, negli ultimi cinque anni, gli iscritti ai corsi di primo, secondo e terzo livello. Un'ottantina a ogni ciclo di lezioni i nuovi adepti, con una stima grossolana di quasi quattrocento soci e un esercito di oltre tremila persone, nel corso degli anni.

Altri dettagli sul numero in edicola.

p.batte

© riproduzione riservata