Lunedì 06 Maggio 2013

Dalla sordità all'autonomia
E' la nuova sfida dell'Afa

CANTU' Prima non c'erano i diritti, ora la sfida è quella della piena integrazione perché, come spiega il segretario cassiere dell'Afa Lorenza Marelli, "Non si può costringere il mondo intero ad imparare il linguaggio dei segni".


E' stata la festa al Campo solare l'occasione per fare il punto sull'attività dell'associazione che assiste gli audiolesi e le loro famiglie delle province di Como, Lecco e anche della Valtellina.

Dopo "conquiste" come quelle degli insegnanti di sostegno nelle scuole, l'attività dell'Afa (qui il sito del sodalizio) prosegue sul terreno del pieno inserimento degli audiolesi nella società attiva, senza bisogno di troppe mediazioni.

Altri dettagli sul numero in edicola de La Provincia.

p.batte

© riproduzione riservata