Giovedì 09 Maggio 2013

Sfide all'ultima nota
nel Città di Cantù

CANTU' Evento per l'anima, concorso scacciacrisi, realtà consolidata nel mondo. Sono alcune delle definizioni date ieri mattina alla presentazione dell'edizione numero 23 del Concorso internazionale per pianoforte e orchestra "Città di Cantù".
Questa edizione 2013 prenderà il via domenica al teatro San Teodoro per concludersi la domenica successiva nella più capiente sala del Fumagalli di Vighizzolo, torna con la formula ormai tradizionale e i consensi di sempre richiamando ancora una volta l'attenzione degli amanti del pianoforte e dell'orchestra sul capoluogo brianteo.
I 127 giovani maestri della tastiera provenienti da 28 diversi Paesi del mondo (solo 27 gli italiani, a confrontarsi con un plotone di oltre 30 cinesi, coreani e giapponesi, altrettanti est-europei nonché, fra gli altri, un costaricano e due canadesi) metteranno a dura prova l'attenzione della commissione presieduta da Hubert Stuppner e pronta a sobbarcarsi non meno di 12 ore di ascolto nella fase eliminatoria dei primi giorni della settimana, garantita dai quattro pianisti accompagnatori Vsevolod Dvorkine, Catia Iglesias, Gabriel Mengher e Cristina Molteni.
L'organizzazione della Nuova Scuola di Musica di Cantù, creatrice del concorso, non accenna a preoccupazioni, soddisfatta di essere riuscita anche quest'anno a garantire la nascita della kermesse, grazie al rinnovato e virtuoso concorso di sostenitori capeggiato da Comune di Cantù e Bcc Cassa Rurale e Artigiana canturina - cui quest'anno si aggiunge la Fondazione De Ponti di Como - con gli sponsor tradizionali e le famiglie ospitanti a far da corollario indispensabile.
Nell'esprimere la soddisfazione e l'incessante volontà di qualità e sguardo al futuro, il sindaco Claudio Bizzozero, Giuliano Molteni della Nuova Scuola di Musica, il presidente Bcc Cantù Angelo Porro e il direttore artistico del concorso Vincenzo Balzani hanno annunciato il cartellone completo della competizione 2013 che, pur contratto di una giornata, ricalca l'apprezzato schema organizzativo.
Dopo le eliminatorie con secondo pianoforte, previste fino a martedì 14 al San Teodoro, il pubblico potrà assistere alle semifinali con orchestra giovedì 16 (brani classici) e venerdì 17 (Concerti romantici), sempre dalle 15 al Fumagalli. Le finali con orchestra, la proclamazione dei vincitori e la premiazione in unica soluzione domenica 19 maggio, il pomeriggio e la sera. Lunedì 20, alle 20.30, il concerto di gala dei vincitori al Teatro Sociale di Como.
L'orchestra filarmonica romena Mihail Jora di Bacau e il suo direttore Ovidiu Balan sono già sulla via di Cantù: stasera, alle 21, nell'anteprima al San Teodoro, Claudia Tallarini e Massimiliano Gandini, docenti della Nuova Scuola di Musica di Cantù, interpreteranno musiche per due pianoforti di Schubert, Rachmaninov e Dvorak.
Tutti gli appuntamenti a ingresso libero, per informazioni 335-704.10.43, www.scuoladimusica.it e cantupianocompetition.com.
Stefano Lamon

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags