Venerdì 17 Maggio 2013

Il Crepuscolo degli dei
Sabato Wagner alla Scala

MILANO Con l'esecuzione de "Il crepuscolo degli dei", in scena da sabato sera  e fino al 7 giugno al  Teatro alla Scala , viene realizzato l'ultimo tassello della Tetralogia wagneriana che vedrà la sua completa e ambiziosa  realizzazione il prossimo giugno, quando  le quattro opere di Wagner verranno eseguite una dopo l'altra , per alcune repliche e nell'arco di due settimane, così com'è uso nel "tempio" wagneriano d'eccellenza di Bayreuth. In Italia, effettivamente, capita molto raramente che la Tetralogia venga eseguita nel corso di una stagione. Esserci riuscito è forse l'esito più rimarchevole della discussa gestione di Stéphane Lissner, sovrintendente e direttore artistico dimissionario del teatro milanese. Il "Crepuscolo" chiude in maniera monumentale il grande ciclo del "Ring" (L'Anello del Nibelungo). Tutti, o quasi, gli elementi tematici che innervano le opere precedenti (L'Oro del Reno, Valchiria e Sigfrido) trovano qui la loro estrema enunciazione. Il gigantesco capolavoro di Wagner si chiude sull'epico sacrificio di Brunilde, quando la donna-dea si getta in groppa al  suo cavallo sulla pira che sta consumando il cadavere di Sigfrido. Pagina  apocalittica di terribile difficoltà vocale, nella quale la voce del soprano è chiamata a "galleggiare" sui marosi orchestrali che rischiano di sopraffarla. Le grandi interpreti del ruolo di Brunilde, forse il più problematico composto da Wagner,  nel secondo dopoguerra sono state la Flagstad (ascoltata anche alla Scala durante gli anni '50), la Nilsson  e poche altre. Ruolo da "soprano drammatico",  equivalente, per difficoltà e impegno, a quello del suo amato Sigfrido "tenore eroico" per eccellenza. Per le recite scaligere si è puntato su cantanti stranieri essendo definitivamente tramontata l'epoca in cui anche agli italiani era dato cantare (in versione ritmica tradotta) il compositore tedesco. Brünnhilde sarà Iréne Theorin mentre Siegfried verrà interpretato da     Lance Ryan. Fra gli altri spicca la presenza della magnetica Waltraud Meier nel ruolo di Waltraute. La direzione d'orchestra è affidata a Karl Heinz Steffens per le recite del 18, 22, 26 maggio e a Daniel Barenboim per quelle del 30 maggio, 3, 7 giugno. Biglietti da  210 a 13 euro. Per informazioni: tel. 02-72.00.37.44.
Giancarlo Arnaboldi

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags