Mercoledì 22 Maggio 2013

Troppa movida a Cantù
Intesa tra Comune e bar

Cantù Da settimane si parla della convenzione che il Comune vorrebbe sottoscrivere con i titolari di bar e pub, nata su idea di Cantù Rugiada in collaborazione con Confcommercio, e che prevede di attuare regole meno austere per la musica, compresi i concerti live, e la possibilità di organizzare iniziative anche in collaborazione tra locali, a patto però di rispettare le regole. La bozza della convenzione in questione dovrebbe  approdare oggi sul tavolo della giunta.

Questione non irrilevante, negli ultimi giorni tornata alla ribalta dopo la maxioperazione dei carabinieri andata in scena nella notte tra sabato e domenica al Jamaica Pub di via Sesia impegnando oltre quaranta militari. Diverse le violazioni riscontrate all'interno del locale che hanno portato anche a sette denunce a piede libero e il conto per in sanzioni amministrative è stato di oltre 11mila euro.

 «Hanno controllato il bar da cima a fondo con il cane ma non hanno trovato né droga né armi - afferma Andrea Zaccaria, tra gli amministratori del locale - noi per ovviare a questo tipo di problema abbiamo messo un ragazzo con il metal detector. Perché se uno ha in tasca qualcosa, come un coltello, non lo possiamo sapere. E non possiamo sapere nemmeno se chi entra ha precedenti penali o no. Comunque nel mio locale non ho mai avuto una rissa, zero, mai problemi. Non capisco questo accanimento».

Sul giornale La Provincia di mercoledì 22 maggio due ampi articoli sulla "movida Canturina"

r.bianchi

© riproduzione riservata