Mercoledì 22 Maggio 2013

Imu, rischio abbandono
per gli edifici storici

Tutte le case di lusso dovranno pagare entro il 17 giugno l'acconto sull'Imu, anche se si tratta di prima casa, versando la metà di quanto sborsato nel 2012. Per gli edifici storici, in molti casi, aumentare le imposte porterebbe parte di essi all'abbandono da parte dei proprietari.

A Como città gli immobili di lusso sono 445, nell'intera provincia, 1766. La nostra provincia è al secondo posto, dopo Milano, nel valore medio fiscale delle ville, con 749.308 euro. Come detto entro il 17 giugno i proprietari di immobili di lusso dovranno versare l'acconto sull'Imu. Salvo scoprire che il conto finale rischia di essere salatissimo perchè c'è il rischio concreto che i proprietari si vedano addossare i costi di un'eventuale riduzione dell'Imi per gli immobili di minor valore, addirittura grazie ad un prelievo patrimoniale. Una nuova tassa sulle case di lusso.

Un discorso a parte per gli edifici storici; spesso sono monumenti che danno lustro al territorio ma che hanno costi di manutenzione proibitivi. Aumentare le imposte porterebbe per una buona parte di essi all'abbandono da parte dei proprietari. O peggio alla loro distruzione.

m.romano

© riproduzione riservata

Tags