Lunedì 27 Maggio 2013

GARA 2: ROMA-CANTU' 74-68

Roma vince 74-68 e si porta sul 2-0: ora la serie si sposta a Cantù, con gara 3 e 4 in programma mercoledì e venerdì. MARCATORI CANTU': Aradori 18, Mazzarino 16, Ragland 14, Brooks 7, Scekic, Tabu, Cusin, Mancinelli e Leunen 2

Ragland sbaglia, Roma in lunetta con Goss

Lawal forse chiude la partita sul 73-68

Fischio a dir poco dubbio a favore di Roma, sul 70-68, Leunen quinto fallo

Scekic cosa sbaglia dopo il controsorpasso di Lawal!! Sbaglia una schiacciata facile facile.

Mazzarino, fenomenale!! Sorpasso in entrata

Lamonica all'instant replay dàuna palla a Roma, che spreca. Cento secondi al termine della partita, Scekic in lunetta, sbaglia un libero

Bravo Brooks, -2. Rom spreca due palle. Mazzrino ancora in lunetta, con Roma: pareggio!

Leunen recupera, Brooks schiaccia. Ma Datome piazza la bomba.

Sussulto Cantù con Tabu, palla persa Roma. Cantù ci crede. Time out Roma a 5' dal termine  

Allungo Roma, +9. Mazzarino in lunetta: 2 su 2

Si segna pochissimo, Aradori mette la tripla del -4, replica di Datome

Cantù è in crisi, non vede più canestro, black out mentale

Ultimo quarto, si parte sotto di 5 e subito di 7 dopo il canestro di Taylor


La schiacciata di Czyz chiude il terzoquarto sul 55-50 per Roma. Cantù, dove sei?

Un minuto al termine del terzo quarto, sorpasso Roma 53-50

Quattro liberi consecutivi di Datome: pareggio di Roma

Brooks interrompe il letargo canturino in contropiede (+3).

Goss segna con fallo, e segna il libero. Roma a -1 e meglio a rimbalzo

Ancora un rimbalzo del "piccolo" Taylor, palla a Datome, Roma a-4. Time out Trinchieri

Sbaglia Datome, lunga azione canturina conclusa con un bel canestro (quasi) da tre di Aradori, al suo 15° punto

Inizia il terzo periodo, serve l'instant replay per valutare una stoppata di Lawal. Roma si rifà sotto. 


Circolazione di palla perfetta, palla nell'angolo per Aradori che chiude il primo tempo a +8 sul 42-34. Squadre negli spogliatoi per l'ìntervallo. MARCATORI CANTU': Ragland 12, Aradori 11, Mazzarino 10, Leunen, Scekic, Mancinelli e Cusin 2, Brooks 1

Bravo e furbo Ragland, semigancio con parabola interrotta da Lawal. E poi.... bomba! Cantù torna a +7. Time out Roma, 30" secondi al termine.

Due tiracci da 3, uno di Aradori, uno di D'Ercole

Brooks, che tiro è? Ma anche Roma perde palla malissimo... 2'50" all'intervallo.

Gioco da tre punti per Ragland, parziale di 6-0.

Che azione Roma, che torna a -2. Ma che tecnica Mazzarino: bomba!

I lunghi difendono bene, Mazzarino spreca da 3, poi Ragland vola in contropiede. Minibreak Roma: 28-24
 
Cantù tiene bene, Roma attacca senza fortuna. Primi punti nel secondo quarto di Bailey

Inizia il secondo quarto, Cantù avanti di 7 e con palla in mano, subito sfruttata da Scekic


Massimo vantaggio Cantù: + 5 con Mancinelli. Altri 2 liberi per Aradori a 4" dal termine del primo quarto, che si conclude 24-17 per Cantù. MARCATORI CANTU': Aradori 8, Mazzarino 7, Mancinelli, Cusin, Ragland e Leunen 2. 

Da 3, da 2 e dalla lunetta: Mazzarino non sbaglia mai. Cantù avanti di 3

Mazzarino!! Che impatto: entrata e quinto punto: 18-16

Aradori vola, Cusin recupera: Cantù può tornare in vantaggio, Cusin spreca da sotto. Squadre bloccate, Jones perde palla in attacco

Calvani toglie Datome, al secondo fallo. Aradori riaccorcia. Dentro Mancinelli e Mazzarino, il capitano scalda subito la mano con una bomba! 14-14

Grande lotta sotto il canestro di Roma, palla in mano a Cantù. Cusin, che errore da sotto. Datome, primi punti: 12-9

Tylor-Lawal, gioco a due, replica Ragland 

Brook dalla lunetta fa 1 su 2, Cusin sul rimbalzo segna i suoi primi 2 punti

Si apre il fuoco nemico: Taylor da 3.

Doppio rimbalzo in attacco, Leunen fa 4-3

Si sblocca Cantù con Aradori

QUINTETTO CANTU': Ragland, Aradori, Leunen, Brooks, Tyus. Partiti! 

Presentazione delle squadre al Palatiziano, Cantù cerca il punto del pareggio

La diretta web della gara, sul nostro sito, a partire dalle 20, orario del salto a due.

ROMA E' la sera di gara due, e la Lenovo Cantù - al Palatiziano di Roma - va a caccia del pareggio nella serie di semifinale, dopo la sconfitta di venerdì nella sfida inaugurale.

Il passaggio del turno, adesso più che mai, passa da un successo nella capitale. Lo sa bene coach Trinchieri e lo sanno soprattutto i suoi giocatori, ben decisi a riscattarsi.

e.ceriani

© riproduzione riservata