Mercoledì 29 Maggio 2013

Il Requiem al Duomo
Suonano cento medici

COMO Più di cento medici musicisti celebreranno Giuseppe Verdi in occasione del bicentenario della nascita staseranel Duomo di Como. Alle ore 21 le volute delle Cattedrale comasca risuoneranno della più grandiosa delle pagine sacre verdiane, la Messa di Requiem offerta da Verdi alla città di Milano nel primo anniversario della morte di Alessandro Manzoni. Interpreti della vibrante pagina saranno Süddeutscher Ärzte-Chor?e Ärzte-Orchester, formazione tedesca diretta dal maestro Marius Popp che in questi giorni sta compiendo la propria tournée italiana consistente in quattro tappe lombardo-venete (oltre  che a Como, a Cremona, Mantova e Verona) a scopo benefico: in riva al Lario la compagine favorirà le iniziative guanelliane nel Sudamerica. L'iniziativa musicale, che vede il patrocinio della Diocesi di Como, della Congregazione dei Servi della Carità - Opera Don Guanella, del Comune di Como - Assessorato alle Politiche Sociali e dell'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Como, andrà infatti a beneficio della casa guanelliana per anziani "Hogar Padre Antonio Ronchi" di Coyhaique, nel Sud del Cile. La casa di riposo, situata nella Patagonia cilena, è gestita da un gruppo di Cooperatori guanelliani da ormai vent'anni anni ospitando anziani, generalmente soli e bisognosi, che vi trovano un focolare, attenzione medica e alimento. Il concerto degli oltre cento medici-musicisti tedeschi, ad entrata libera, collaborerà un collaborazione  alla costruzione di un salone multiuso per diverse attività legate all' "invecchiamento attivo".
A sostenere le parti solistiche della partitura verdiana della Messa di Requiem, universalmente nota per la travolgente forza espressiva dell'incipit e per la grande intensità delle parti che compongono il testo, cui Verdi affidò una visione potente, da taluni letta come viaggio dell'autore nel religioso, da altri come lettura drammatica dell'autore di fronte al mistero della morte, saranno il soprano comasco Consuelo Gilardoni, il tenore Maurizio Comencini, il mezzosoprano Nadiya Petrenko, il basso Frano Lufi. Il direttore Marius Popp, nato a Klausenburg, dal 1962 svolge un'intensa attività di pianista, direttore e organizzatore in terra bavarese. Il programma musicale della serata sarà completato dalla preghiera per coro a 4 voci sul canto XXXII del Paradiso dantesco "Vergine Madre" di Federico Caudana.
Stefano Lamon

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags