Sabato 07 Febbraio 2009

Cede un muro della villa
Statale dei Giovi in tilt

FINO MORNASCO Traffico rallentato per tutta la giornata di venerdì ma, per fortuna, nessun danno si è registrato alle automobili e soprattutto nessuna persona è rimasta ferita a seguito del crollo del muro di recinzione di villa Tagliaferri sull’ex statale dei Giovi, poco dopo lo svincolo per Cadorago.
Da quanto è stato possibile ricostruire, alle 9,30 una vera e propria colata di sassi e detriti si è staccata dal muro della storica villa ed è finita sull’asfalto della trafficatissima arteria: il traffico è andato subito in tilt ma i danni sono stati comunque limitati.
Sul posto si sono diretti i vigili del fuoco di Como che, con il personale della protezione civile, i volontari del Lario, gli agenti della polizia municipale e il personale dell’ufficio tecnico dell’amministrazione comunale di Fino Mornasco, hanno lavorato duramente per mettere in sicurezza la strada.
L’ex statale dei Giovi, all’altezza del ristorante cinese di Fino Mornasco, è stata chiusa al traffico dalle 9,30 alle 12,30 e il transito è stato fatto deviare verso Cadorago o verso Cucciago nei due incroci semaforici che precedono il punto del crollo. Per ripulire la strada è giunta una ruspa. La pioggia che è caduta per tutto il corso della giornata ha ovviamente reso il lavoro più difficoltoso.
Nel pomeriggio il muro è stato ricoperto con il cellophane, per evitare che l’acqua si infiltrasse con il rischio di causare ulteriori danni e crolli. Le abbondanti piogge hanno fatto alzare il livello di tutti i fiumi della provincia con concreti rischi di esondazione in più punti per il Seveso, il Livescia, il Lura e anche gli altri fiumi. Per la protezione civile, che sta monitorando tutti i corsi d’acqua a rischio, la situazione resta di massima allerta in vari punti della nostra provincia.
Guglielmo De Vita

a.savini

© riproduzione riservata

Tags