Martedì 26 Maggio 2009

Uccise l'ex marito 15 mesi fa
E' già ritornata a lavorare

MARIANO «Per me è come ritornare a vivere». Così Graziella Cristello, la donna di Giussano di 42 anni condannata a 9 anni per l’uccisione dell’ex marito Roberto Mariani, martedì è tornata a lavorare. Un permesso speciale che, seppure non equivalga alla libertà, significa il ritorno alla vita.
Attualmente, Graziella Cristello si trova agli arresti domiciliari, dopo la condanna di primo grado emessa l’11 gennaio scorso dal giudice per l’udienza preliminare Luciano Storari. Ci sarà appello, dal momento che i legali Vincenzo Torti e Vito Zotti cercheranno di "limare" ulteriormente una pena già abbastanza mite, viste le numerose attenuanti concesse dal giudice.
L'11 febbraio 2008 la donna uccise l'ex marito a colpi di pistola, dopo l'ennesima discussione sul futuro del figlio. Disse di avere sparato per paura, perché temeva che Mariani fosse a sua volta armato.Si era poi costituita dai carabinieri. 

m.butti

© riproduzione riservata