Mercoledì 27 Maggio 2009

Sequestro record:
250 chili di droga

OLGIATE COMASCO Se ne andava a spasso con una Fiat Croma presa a noleggio all’aeroporto di Linate, a bordo un carico da guinness: sessanta chilogrammi di marijuana. Lo hanno fermato a Milano, in zona fiera, gli uomini della guardia di finanza di Olgiate Comasco, che da oltre un anno - dal giorno dell’arresto dell’olgiatese Rosolo Carelli, sessantenne trovato con 80 chili di stupefacenti in garage - indagavano su un articolato giro di spaccio tra le province di Como e di Varese. In manette, questa volta, è finito un cittadino albanese con precedenti denunce per reati analoghi, Eduart Mecani, 41 anni, subito trasferito nel carcere milanese di San Vittore con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, aggravata dal cosiddetto ingente quantitativo. Al totale della droga sequestrata in auto, vanno aggiunti i chili che le fiamme gialle hanno recuperato all’interno di un box di cui Mecani si serviva, sempre in zona fiera: si parla addirittura di 190 chilogrammi di hashish e marijuana, che fanno levitare il saldo finale a quota 250, un autentico record, e non solo per la compagnia di Olgiate. Ilfatto che, comunque, l’arrestato sia un pezzo da novanta del ramo spaccio all’ingrosso, è confermato da una ulteriore circostanza. A casa sua, chiusi in una piccola cassaforte nascosta in un armadio, c’erano la bellezza di 300mila euro in contanti, denaro che gli investigatori ritengono essere direttamente correlato all’attività svolta da Mecani.

f.angelini

© riproduzione riservata