Domenica 31 Maggio 2009

Cantù, la pallavolo
fa guerra al basket

CANTU' La pallavolo in rivolta. Non accetta l’idea che il palazzetto Parini debba essere monopolizzato dal basket. L’associazione Libertas - la prima squadra in serie B1 e reduce dai play-off per l’accesso in A2 e cinque squadre giovanili che coinvolgono 150 ragazzi - è in allarme di fronte alla prospettiva che la Abc 2000, società di basket e collegata alla Pallacanestro Cantù per il Progetto giovani, possa ottenere la gestione della struttura a fianco del palazzo municipale.
Il presidente della Libertas, Ambrogio Molteni, dice di non voler far polemiche, ma non è certo intenzionato a stare a guardare: «Oggi - dice - il palazzetto Parini è la patria della pallavolo e non del basket. A fare il pieno è la pallavolo. Alle partite ci sono ogni volta almeno quattrocento spettatori. Quanti ne attirano, invece, le partite dell’Abc? Una cinquantina. La nostra squadra è punto di riferimento per molti appassionati non solo della provincia di Como, ma anche di quelle di Lecco, di Sondrio, di Varese».
Si tratta di concetti che Molteni ha messo nero su bianco scrivendo una lettera all’assessore al bilancio Maurizio Farano chiedendo un incontro per evitare che alla scadenza della convenzione, il 30 giugno,  si debbano bloccare tutti gli allenamenti.

m.butti

© riproduzione riservata