Martedì 14 Luglio 2009

Cadavere carbonizzato
Mistero a Cirimido

CIRIMIDO - Un cadavere carbonizzato, del tutto irriconoscibile, è stato rinvenuto questa mattina dai carabinieri sul retro di una abitazione di via Toti, a Cirimido. Il sospetto è che si tratti della salma di una giovane donna scomparsa da oltre un mese, figlia terzogenita del titolare di una impresa edile recentemente fallita. In queste ore sono in corso gli interrogatori di tutti i suoi familiari e dei suoi conoscenti. La Procura procede su una ipotesi di omicidio con tentato occultamento di cadavere. La vittima aveva lavorato al calzaturificio Bruate di Cirimido fino all'inizio dello scorso giugno, quando i parenti ne avevano denunciato la scomparsa. Il video

s.ferrari

© riproduzione riservata