Martedì 28 Luglio 2009

Cirimido: "Mara Rosa sequestrata"
La Procura indaga la sorella 

Sarebbe stata sequestrata prima di morire. E' la convinzione degli investigatori che indagano sul delitto di Maria Rosa Albertani, la donna di Cirimido trovata carbonizzata.
Il mistero dunque sarebbe a una svolta e nel registro degli indagati figura il nome della sorella della vittima, Stefania.
La Procura tiene coperte le sue carte, ma per i magistrati  si delinea un quadro nel quale Maria Rosa Albertani sarebbe stata segregata per un periodo più o meno lungo prima di trovare la morte. In ogni caso gli investigatori sono convinti che i luoghi dove si sono consumate le diverse fasi delle vicenda sono quelli della famiglia Albertani. Resta da far luce sul movente.


Su La Provincia in edicola gli sviluppi dell'indagine

u.montin

© riproduzione riservata