Sabato 01 Agosto 2009

Cantù, guerra ai volantini
In arrivo multe da 412 euro

CANTU’ Il comune è sempre più deciso a fare ordine sul suo territorio. Con una raffica di divieti che stabiliscono 412 euro di multa per chi infila volantini sotto i tergicristalli delle auto, o si mette a distribuire foglietti per strada. Stessa contravvenzione per chi non ha l’autorizzazione per i cavalletti, fuori dai bar, dove si leggono messaggi del tipo «qui si mangiano panini». Rischia la multa anche chi posiziona per strada un contenitore portariviste. O se ne va in giro a farsi pubblicità con il megafono all’esterno di luoghi non consentiti, come ad esempio i cimiteri. Si rimarca una certa tolleranza, invece, per chi distribuisce regali ai passanti.
«Per evitare l’abbandono di carta», motiva l’assessore agli affari generali Maurizio Farano. «La distribuzione di volantini, manifestini e materiale pubblicitario lungo le strade e le piazze è vietata – si legge nella delibera – ed è vietata la collocazione dei volantini sulle auto in sosta». Niente ripercussioni per il porta-a-porta. E c’è comunque qualche curiosa eccezione. «Sarà possibile autorizzare la distribuzione nei mercati o in particolari occasioni, preferibilmente con gadgets o omaggi che rendono più improbabile l’abbandono», recita la delibera.
Si chiude un occhio su messaggi come «Paola e Claudio oggi sposi» oppure «gattino smarrito».

r.foglia

© riproduzione riservata