Sabato 22 Agosto 2009

Semaforo: multe in calo
ma sono sempre tante

OLGIATE COMASCO Il semaforo (PhotoR&V) che “pizzica” chi passa con il rosso, rimpingua le casse comunali. Anche se le sanzioni in prospettiva sembrano in calo rispetto all’anno scorso, le relative contravvenzioni restano una delle più importanti voci d’introito dell’ufficio di polizia locale. Da gennaio a metà luglio di quest’anno, nel corso delle attività di controllo della polizia locale, sono state accertate complessivamente 1.011 sanzioni per un totale di 95.331 euro da incassare; dei 56.350 euro già pagati, 35.758 euro riguardano il PhotoR&V. L’altra voce altrettanto significativa, che spesso va in tandem con il “semavelox”, è la mancata comunicazione dei dati di chi era alla guida al momento dell’infrazione: 210 verbali, da 263 euro, per un totale di 46.370 euro da incassare, di cui finora sono stati versati 9.823 euro. I dati dell’attività sanzionatoria della polizia locale – relativi a poco più del primo semestre dell’anno - confermano che nella graduatoria delle multe il PhotoR&V conquista il primo posto: 501 verbali su 1.011. Eppure il trend, letto in prospettiva sull’intero anno, appare in leggera discesa. Nel 2008 furono comminate 1.307 sanzioni per infrazioni al passaggio con il semaforo rosso, rilevate con il PhotoR&V. Nei primi otto mesi del 2009 (il dato è aggiornato a metà agosto) sono 587. «La media si attesta su tre, al massimo quattro, infrazioni al giorno. In genere una di notte e le altre di giorno – spiega Mario Fioravanti, comandante della polizia locale - Dati che dimostrano che se il sistema viene impiegato in modo corretto e veramente finalizzato alla sicurezza, come applicato a Olgiate, è un utile strumento di prevenzione. Più della metà dei verbali è stata pagata senza contestazioni; una sessantina i ricorsi. Non sono macchinette mangiasoldi. Servono a ridurre il numero di chi transiterebbe col rosso. È talmente ben segnalato che quella quota parte che di regola passava con il rosso, e rimaneva impunita, adesso sta più attenta. Non a caso si registra una leggera diminuzione delle multe».

f.angelini

© riproduzione riservata

Tags