Sabato 01 Novembre 2008

Banconote false:
è di nuovo emergenza

È ancora pericolosamente elevato il numero delle banconote false sequestrate in Provincia di Como dalla guardia di finanza, specchio di un fenomeno di proporzioni allarmanti.
Nel corso del 2008 le fiamme gialle ne hanno intercettate a centinaia, segno che il mercato della contraffazione rimane vivacissimo nonostante gli espedienti sempre più sofisticati cui le zecche nazionali ed estere ricorrono per tutelare il conio. Dall’analisi della banconote sequestrate emerge che il taglio da 20 euro è senz’altro quello più contraffatto: negli ultimi mesi ne sono state ritirate 153, pari al 44% del totale. A rischio anche quelle da cento, con 92 esemplari sequestrati, pari al 26.3%, seguite dal taglio da 50 (91 banconote, pari al 26%) e da quello da 200 ("solo" 13 banconote, cioè il 3.7%). Invariati, secondo la finanza, anche i luoghi ritenuti più adatti a immettere in circolazione carta moneta falsa: nel Comasco sono soprattutto gli uffici postali, i grandi centri commerciali e il Casinò di Campione d’Italia

p.berra

© riproduzione riservata