Venerdì 09 Gennaio 2009

Cabiate, Andrea ucciso
da un colpo sparato alla nuca

CABIATE Andrea Verna ucciso da un colpo di pistola sparato alla nuca. Questo quanto rivela l'autopsia, disposta dalla procura di Como. Secondo l'esame, il proiettile avrebbe colpito il giovane di Cabiate, 30 anni, da dietro per poi fuoriuscire dal volto, nella zona tra il mento e le labbra. Questo avvalora l'ipotesi di una spietata esecuzione, avvenuta nella notte tra il 23 e il 24 dicembre in via Dante, a Cabiate, attorno all'1.30 di notte. Andrea Verna era stato dichiarato clinicamente morto il 3 gennaio 2009: i genitori avevano chiesto di poter donare gli organi del figlio, ma non era arrivato il nulla osta dalla Procura, proprio a causa dell'esame autoptico diventato necessario. E che ora sembra essere risultato decisivo per delinerare i contorni della tragica vicenda. Le indagini, nel frattempo, continuano: si cerca chi, con un arma di medio calibro e da breve distanza, ha sparato ad Andrea Verna. Funerali non ancora fissati.

r.foglia

© riproduzione riservata