Giovedì 15 Maggio 2008

Cantù, via libera al palasport
anche se con qualche brivido

CANTU’ Via libera al palazzetto dello sport, ma per un attimo si è temuto che l’impalcatura crollasse, in consiglio comunale, al momento della ratifica della variante al piano commerciale necessaria per consentire il varo dell’operazione. L’allarme rosso è scattato poco prima delle 22, quando Angiola Tremonti - offesa per uno scambio di battute con il capogruppo leghista Giorgio Masocco - ha deciso di abbandonare la seduta. Seduta che era stata poco prima lasciata anche dal leghista Stefano Dragonetti per ragioni di incompatibilità , mentre dall’inizio già erano assenti ancora due leghisti (Franca Marelli e Alessandro Brianza, «per impegni personali» li ha giustificati il sindaco Tiziana Sala), nonchè i popolari liberali Davide Frigerio e Tullio Colombo. Alla fine Angiola Tremonti e' rientrata e ha votato a favore. Ora si può procedere con la gara d’appalto sul progetto presentato dalla Turra Costruzioni di Cazzago San Martino in provincia di Brescia.

m.butti

© riproduzione riservata