Domenica 07 Dicembre 2008

Impalcatura non autorizzata
Sarà rimossa. Dopo sette anni

Un immobile che più immobile non si può. Il palazzo di via Cinque Giornate 6, di proprietà della società “Quadrifoglio”, da quasi 7 anni è avvolto da un’impalcatura predisposta per eseguire un intervento di ristrutturazione. Intervento che non è mai stato eseguito. Tutto è fermo. Immobile, appunto. In questi anni nulla si è mosso e l’edificio, in pieno centro storico, è diventato oggetto di critiche e polemiche da parte dei residenti e dei commercianti della via che non ne possono più di vedere quella impalcatura fatta di ferro, legno e plastica, che attrae sporcizia e degrado. Ma non solo i privati sono sull’orlo dell’esasperazione. Anche il Comune, adesso, vuole venirne a capo una volta per tutte. Tant’è che il settore Edilizia privata si è interessato della questione scoprendo che il ponteggio che oscura la facciata dello stabile, occupando parte della pubblica via, non ha più alcuna autorizzazione. Deve, pertanto, essere smontato. Lo ha reso noto l’assessore all’Edilizia privata, il leghista Maurizio Faverio: «Abbiamo fatto le opportune verifiche e abbiamo accertato che non c’è più alcun permesso di costruire né alcuna concessione di occupazione del suolo pubblico. Le autorizzazioni sono scadute e anche se è stata già avanzata la richiesta per rinnovarle, abbiamo potuto verificare che su quell’immobile non è in corso alcuna attività edilizia. Pertanto quel ponteggio non ha, al momento, più nessuna ragione di esistere».

© riproduzione riservata