Lunedì 10 Marzo 2008

In Lombardia distributori d'acqua
nei parchi pubblici

MILANO Costruzioni di 20-30 metri quadrati, costruite nei parchi pubblici, per distribuire acqua naturale, refrigerata o frizzante, gratis. E promuovere così l'utilizzo dell<In sostanza si tratta di impianti per la produzione d distribuzione di acqua naturale e gassata a cui i cittadini, gratuitamente, possono attingere per i loro consumi quotidiani.
L'acqua proviene dalla rete idrica pubblica, quella a cui spesso i cittadini preferiscono le minerali in bottiglia.áSono già 7 i comuni che hanno realizzato in spazi pubblici la loro Casa dell'acqua (San Donato Milanese, Pieve Emanuele, Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico, Trezzano sul Naviglio e Vizzolo Predabissi) e i risultati, secondo la società, sono incoraggianti: a febbraio le sette case hanno fornito complessivamente oltre sei milioni di metri cubi di acqua, per una media giornaliera di oltre 17mila litri, con un'utenza stimata intorno alle 30 mila persone. In un anno si risparmia con questo sistema lo smaltimento di oltre 4 milioni di bottiglie di plastica. >>Ciascuno deve portare l'acqua al suo mulino- ha dichiarato il presidente della Tasm Tiziano Buttutini, intervento alla conferenza stampa di questa mattina- noi come azienda pubblica un pò per dovere d'ufficio un pò perchè crediamo che l'acqua pubblica sia importante stiamo promuovendo questo progetto che si sta rivelando uno strumento efficace per promuovere l'utilizzazione dell'acqua delle rete idrica pubblica<<. (SEGUE)

u.montin

© riproduzione riservata

Tags