Domenica 01 Giugno 2008

La Lega torna a Pontida
"Sul federalismo apro a Veltroni"

PONTIDA - «Stiamo realizzando il federalismo fiscale perchè stiamo trattando, trattiamo con i ministri del governo ombra»: lo ha detto Umberto Bossi dal palco di Pontida. «Perchè bisogna trattare - ha aggiunto Bossi - anche su una sola parola, bisogna trattare un pomeriggio intero, senno finisce come con la devoluzione che poi ce la bocciarono». Poi rivolgendosi ai leghisti che affollavano il prato ha detto: "Fratelli e amici che siete venuti da tutta la Padania e anche da più lontano, dovete andar via con la coscienza che la libertà della Padania verrà". Nel suo intervento a Pontida il Senatur ha sottolineato che "un giorno spiegherete ai vostri figli - ha aggiunto - che un tempo eravamo schiavi e poi abbiamo saputo soffrire e lottare per tanti anni per la nostra libertà". A questo punto Bossi ha avuto un attimo di commozione e dalla platea leghista si è alzato un coro 'Roma ladrona, la Lega non perdonà, che risale alle origini del movimento. E Bossi sorridendo ha intonato anch'egli il coro.

LH

© riproduzione riservata

Tags