Giovedì 18 Dicembre 2008

La maggioranza diserta
il vertice sulla Ticosa

Il maxi vertice di maggioranza convocato a Palazzo Cernezzi sul tema Ticosa è stato disertato da quasi due terzi dei consiglieri. Su 26 (sindaco incluso) si sono presentati in 9, sempre comprendendo il primo cittadino. Resta aperto il nodo della bonifica, mentre il piano integrato andrà in giunta martedì prossimo salvo ulteriori imprevisti. Poi, alla ripresa di gennaio, il documento andrà in commissione urbanistica prima per approdare successivamente in aula per l’adozione (e dopo il tempo per le osservazioni) per l’approvazione definitiva).

All’incontro convocato a Palazzo Cernezzi per discutere di bonifica e del piano integrato di intervento erano presenti i capigruppo di An Marco Butti, FI Pasquale Buono e Lega Nord Giampiero Ajani oltre agli azzurri Etta Sosio, Michele Alogna, Roberto Rallo e Veronica Airoldi e a Francesco Pettignano (An). Sul vertice disertato i leader in consiglio della maggioranza parlano di impegni e non drammatizzano. Il più polemico é Butti: «Mi auguro che le assenze non pesino in futuro dovendo ripetere gli argomenti affrontati. È indubbio che mi sarei aspettato  una presenza maggiore, anche a riunione iniziata, trattandosi di un tema estremamente importante per tutta la maggioranza». Pasquale Buono si limita a dire che «i consiglieri erano stati avvisati tutti e chi non c’era evidentemente aveva altri impegni. Stiamo arrivando alla soluzione, resta solo qualche perplessità per quanto riguarda la bonifica». Il leghista Ajani aggiunge: «Per la Lega c’ero io, è passato anche Lionetti,  ma è andato via prima. Non me la sento di criticare chi non c’era: avranno avuto impegni inderogabili. Sarebbe bene che tutti partecipassero alle riunioni, ma l’importante è poi trovare unità e condivisione in aula».

© riproduzione riservata