Martedì 18 Novembre 2008

Nord, un diario dei ritardi
La protesta del pendolare

Fa il pendolare tutte le mattine da Como a Milano utilizzando le Ferrovie Nord, ma è anche consigliere comunale. Così ha deciso di tenere un diario dei ritardi e dei disservizi, poi ha preso carta e penna e ha scritto agli assessori ai Trasporti di Comune (Fulvio Caradonna) e Provincia (Patrizio Tambini). A lamentarsi è Marco Butti, capogruppo di An a Palazzo Cernezzi. «Siamo costretti a segnalare come lo scorso mese di ottobre e questi primi quindici giorni di novembre sono stati caratterizzati da periodici, e talvolta insopportabili, disagi che hanno interessato la tratta Como-Milano, facendo ritornare le condizioni del servizio e la puntualità ai mesi precedenti il quadruplicamento della linea nei pressi della stazione di Domodossola-Fiera. Quasi quotidianamente, i treni in partenza da Como, nella fascia oraria compresa tra le 7 e le 8, difficilmente arrivano puntuali, rispettando gli orari pubblicati e diffusi dalla società di piazzale Cadorna. Un grave danno ai pendolari lavoratori che sono costretti a richiedere permessi e giustificazioni al proprio datore di lavoro, così come agli studenti che rischiano periodicamente di subire disagi sia in occasione di lezioni che di esami».

p.moretti

© riproduzione riservata