Lunedì 01 Dicembre 2008

Sicurezza nelle scuole, primo milione e mezzo

Via libera della giunta provinciale all’ampliamento del liceo scientifico Giovio e alla nuova copertura dei laboratori della Magistri di Lazzago.
Nel dettaglio è stato approvato il progetto esecutivo per lo scientifico di via Paoli per un importo di un milione e 300mila euro. Si tratta in pratica del prolungamento del lato est del fabbricato principale fino alla palestra: in questo modo, come si legge nel progetto, «vengono mantenuti i livelli ed i collegamenti ai piani esistenti garantendo la continuità dell’accessibilità con il corpo centrale». L’ampliamento consiste in nove aule su tre piani fuori terra e una nel seminterrato. Verranno mantenute le geometrie dell’edificio esistente sia per quanto riguarda la pianta sia per le finestre.
I tempi? L’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Pietro Cinquesanti, aveva già spiegato qualche tempo che il cantiere sarebbe stato aperto «all’inizio del 2009» e che avrebbe interessato «la parte posteriore della struttura, tra la palestra e l’attuale fabbricato». Come tempistica di ultimazione si parla «entro il 2010». A quel punto, ma devono passare ancora due anni, il liceo con i circa 1400 iscritti dovrebbe tirare una boccata d’ossigeno. Prima del via effettivo al cantiere dovrà essere indetta e conclusa la gara d’appalto: procedura per cui servirà qualche mese di tempo. Il secondo maxi intervento sulle scuole comasche riguarda la Magistri. La giunta ha approvato, anche in questo caso, il progetto esecutivo per rifare la copertura dei laboratori. Si tratta di interventi di manutenzione straordinaria poiché, come si legge nella delibera affissa all’albo, «non sono più sostenibili azioni manutentiva vantaggiose sui manti impermeabilizzanti sia del blocco laboratori che dei due blocchi aule laboratori. Attualmente il manto di copertura è costituito da teli di guaina bituminosa posta in opera sopra pannelli isolanti.

© riproduzione riservata