Sabato 28 Marzo 2009

Un referendum per fondere
i comuni della Tremezzina

LENNO Un referendum popolare con lo scopo di fondere i paesi della Tremezzina da Colonno a Griante. A sostenerlo è il sindaco di Lenno, Giovanni Botta il quale aggiunge «prima si fa, meglio è». La sua linea di indirizzo è stata espressa prima ancora dello scombussolamento arrecato dal ministro Calderoli con il programma di semplificazione normativa che, almeno virtualmente, andrebbe a riaccorpare Tremezzo con Lenno e Mezzegra. «Nel  lontano 1987 - dice Botta - avevo scritto a tutti i sindaci del territorio perché venisse ripresa in considerazione la proposta di riunire in un unico municipio i paesi della riviera. Poi il discorso è caduto, ma non mi sono mai perso d’animo e ho caldeggiato l’unione dei comuni. Dobbiamo pensare alla grande - aggiunge - e puntare su un unico comune da Colonno a Griante cercando di convincere anche il paese di Sala Comacina che finora è stato fuori dall’unione. Il tutto, però, non deve essere fatto calare dall’alto. A decidere devono essere i cittadini, pertanto propongo fin d’ora la costituzione di un comitato con il compito di programmare un referendum ufficiale il cui risultato dovrà identificarsi con l’orientamento definitivo da seguire negli anni a venire. Insomma, la scelta dovrà spettare alla gente».

f.angelini

© riproduzione riservata