Lunedì 06 Giugno 2011

MARTEDÌ 7 GIUGNO (DEAN MARTIN DAY)

Buongiorno,
è bastato citare la Same-Govj, ieri, perché si aprisse il vaso di Pandora (dipinto a mano, pagabile anche in comode rate con bollettino postale, ai primi trenta acquirenti in omaggio il filo d'Arianna, resistente agli strappi, eccellente per guanti, cappelli, labirinti e maglioni) del filone "ricordi anni Settanta". Con tutto che, come penso molti sanno, esiste un ottimo sito in merito (http://www.pagine70.com), mi piace ricordare un altro oggetto che imperversava nelle pubblicità dei giornaletti d'epoca. Non tanto il mini proiettore con due film svedesi (trattavasi di uno squallidissimo aggeggio grande come un pugno cui venivano allegati due rulli di una cosa che, con il senno di poi, poteva essere La fontana della vergine di Ingmar Bergman - in effetti notevolmente svedese - che, a dispetto del titolo intrigante NON ERA quello che sperava il malcapitato acquirente, probabilmente lo stesso che acquistava la crema per far crescere barba, baffi e peli vari - si noti che oggi il bello esso si depila totalmente - con lo slogan "le donne preferiscono gli uomini col petto villoso"), non tanto quello, bensì la "croce di Agades", che scopro essere un monile dei tuareg che decine di mie conoscenti indossano tranquillamente ignorando che esso, dando credito a quello che si leggeva nella paginetta apposita, possiede incredibili poteri magnetici in grado di curare praticamente tutto, dalla pertosse al tifo petecchiale oltre a trasmettere benefici indicibili (e infatti non li dicevano). In pratica la stessa fuffa che oggi si può acquistare senza pensare con un clik sul telecomando guardando uno degli innumerevoli immondi canali digitali dediti unicamente alle televendite. Questo sì che è progresso.

Beh, a proposito di Diabolik (perché è lì che m'appassionavo a 'ste chicche) questo è un altro discreto e dimenticato cimelio che coinvolge una voce legata al nostro territorio:
http://www.youtube.com/watch%3Fv%3Dtt-3Y0bedaY

- ENTI LOCALI E COOPERATIVE: LE NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO - Biblioteca comunale, piazzetta Lucati 1, ore 10, ingresso libero
Leasing immobiliare, leasing etico, microcredito, capitalizzazione delle cooperative sociali e patto di stabilità. Sono alcuni dei temi che verranno affrontati dai relatori del convegno, organizzato nell¹ambito del progetto Interreg Coopsussi (Cooperazione e Sussidiarietà), che si svolgerà stamani. L'ingegner Giovanni Pontiggia, presidente della Bcc Alta Brianza presenterà una relazione su Il credito cooperativo, gli enti locali e il terzo settore; il dottor Federico Favretto, responsabile della finanza straordinaria della Banca AgriLeasing, parlerà di Leasing per opere pubbliche e infrastrutture; il dottor Fabio Silva, cofondatore e già vicepresidente della Banca Etica affronterà il tema del Microcredito e Capitalizzazione Cooperative Sociali; l¹avvocato Giuliano Sala e il dottor Giancarlo Penco, già consiglieri della Corte dei Conti, affronteranno, infine, il tema Finanziamenti e Patto di stabilità. Enti locali, istituzioni pubbliche, tutto il mondo del terzo settore sono i protagonisti a cui è rivolto il convegno.
NdA: ...mmmmmm, non vi viene pazzamente voglia di partecipare?

- CODA DEL CINEFORUM - Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e 21, biglietto a 5 sacchi
La donna che canta (Canada / Francia, 2010, 130 minuti) di Denise Villeneuve con Lubna Azabal, Mélissa Désormeaux-Poulin, Maxim Gaudette e Remy Girard.
In seguito alla morte della madre Nawal, due gemelli, Jeanne e Simon, scoprono alla lettura del testamento di avere un fratello e un padre ignoti a Beirut. Dei due, solo Jeanne decide di relazionarsi alla scoperta e di partire per Deressa (o Daresh), dove la madre compì i suoi studi universitari. Le ricerche della figlia procedono di pari passo con uno sguardo al tragico percorso giovanile della madre, entrambi diretti verso la verità sui parenti scomparsi...
NdA: si propongono due orette e dieci di lieve allegrezza, insomma...

- OPEN DAY ASILO NIDO HAPPY CHILD - via Carloni 80, dalle 16, ingresso libero
Aprirà in settembre  l'asilo nido Happy Child "Como Borghi", nato dall'esperienza de L'Albero di Momo. La struttura potrà accogliere bambini tra 4 e 36 mesi. Happy Child utilizza un metodo educativo d'avanguardia basato su collaudate esperienze in campo pedagogico: i bambini avranno l'opportunità di imparare l'inglese e tanto altro in un ambiente sicuro, pulito e gioioso "e tornando a casa vi sorprenderanno ogni giorno con la loro felicità di imparare giocando". Oltre a un'ampia esperienza pedagogica il nido offre anche diverse opportunità di flessibilità di orario e di frequentare divertenti laboratori proposti nel pomeriggio. L'open day di oggi offre l'opportunità di conoscere personalmente e da vicino la struttura e parlare con il personale per avere tutte le informazioni del caso. Le iscrizioni all'asilo nido Happy Child sono aperte: tutti coloro che iscriveranno il proprio bambino entro il 15 giugno, avranno diritto a uno sconto del 50% sulla quota di iscrizione.
NdA: ...lo so, vi starete chiedendo "ma che ti sei dato pure agli asili"? Beh, se all'asilo a me m'avessero 'mparato l'inglese oggi parlerebbe più mejo pure li tagliano...
http://www.lalberodimomo.com

- ELLAS... GRECIA - Grand'aula, Liceo Volta, via Cantù, ore 18, ingresso libero
Dal greco antico al greco moderno. Valentina Gilardi, che conosce il greco moderno come una greca, illustrerà le caratteristiche del greco moderno in relazione al greco antico.
NdA: ...per non parlare der greco, antico, moderno e cosìcosì...

- MANTERO. CENTO ANNI DI ARCHITETTURA - Spazio Antonio Ratti, largo Spallino 1, ore 18.30, ingresso libero.
Importante retrospettiva dedicata agli architetti Mantero a cura dell'associazione Erodoto. Rappresenta una inedito omaggio alla figura di Giovanni Mantero e al figlio Enrico Mantero, attraverso materiale fotografico, documenti, scritti, tavole originali, schizzi, acquarelli. Verrà inoltre allestito un percorso di visite guidate tra le architetture di Como e provincia.
NdA: ...quando gli architetti contribuivano allo sviluppo delle città e non al loro abbrutimento...

- A CENA PER IL MAROCCO - Castello di Casiglio, via Cantù 19, Erba, ore 20, 50 sacchi
Ovci la Nostra Famiglia organizza una Cena di raccolta fondi nello splendido scenario dell'Hotel Castello di Casiglio per sostenere i progetti attivi in Marocco. Gli chef dell'Hotel, insieme ad alcune donne marocchine che collaborano con Ovci, creeranno un'armonia di sapori che ci accompagnerà in un viaggio culinario alla scoperta della cucina marocchina. Il ricavato sarà utilizzato per sostenere il centro socio-educativo (Cse) per i bambini disabili di Rabat. Si tratta del primo CSE realizzato in Marocco, è attivo dal 2008 e accoglie 30 bambini con disabilità grave. Questo progetto rappresenta una novità assoluta, in un contesto in cui la maggior parte delle famiglie continua a farsi carico dei bisogni dei propri figli senza nessun aiuto esterno; è nato come prevenzione del rischio di abbandono. Per prenotare e per informazioni: tel. 031/62.53.11.
NdA: mangiare per la fame è un controsenso, ma se serve per un cse...
http://www.ovci.org

- CINEMA ALL'APERTO - Oratorio San Rocco, via Kennedy 1, Mariano Comense, ore 21.15, ingresso libero
Rango (USA, 2011, 107 minuti) di Gore Verbinski con Johnny Depp, Isla Fisher, Abigail Breslin, Ned Beattye Alfred Molina.
Chiuso in un piccolo acquario scoperto, abituato a relazionarsi unicamente a una palma finta, un insetto morto e una bambola a cui mancano la testa, un braccio e le gambe, un camaleonte si crede un attore. Mentre viene trasportato in macchina lungo il deserto al confine tra Stati Uniti e Messico un imprevisto lo sbalza fuori dall'abitacolo e cambia tutta la sua vita. Da che era solo in un acquario ora è solo nel mezzo del deserto.
NdA: quel bel cast, naturalmente, fa riferimento ai doppiatori dei personaggi animati nella versione originale.Noi al posto di Depp ciàbbiamo nientemento che Nanni Baldini, anvedi...

© riproduzione riservata

Tags