Domenica 31 Luglio 2011

Douglas-Zeta Jones
da Rapallo al Galles

«L'Italia è un pò in crisi, ma la vostra cucina vi salverà». Parole di Michael Douglas che con la moglie Catherine Zeta-Jones è giunto a Rapallo per mettere le mani in pasta e prendere lezione da Guido Porrati, inventore del negozio-eventi Parlacomemangi.

Porrati ha preparato una giornata speciale per la coppia. Che ha scelto proprio Rapallo, l'ex regina del turismo italiano, già meta di regine e sovrani, per imparare a fare la pasta fresca, il ripieno dei pansoti e il pesto genovese. Sbarcata da uno yacht nella più famosa Portofino, la coppia è fuggita via mare a Rapallo stanca dell'assalto dei paparazzi.

Nel negozio che si affaccia sul carugio principale pochi hanno riconosciuto i due divi, che sono affabili, sorridenti e, ora, soprattutto sereni. Li ha raggiunti il regista Brett Ratner (X Men e Rush Hour), hanno mangiato in uno dei migliori ristoranti della cittadina, il Gambero, poi Catherine ha comperato un paio di pantaloni bianchi nella boutique di Elisabetta Lai. Nella bottega la Casana il mastro pastaio Gian Pietro Messina ha quindi svelato loro i segreti dei pansoti, che Douglas ha mangiato a Eataly a New York.

A Parlacomemangi la Zeta-Jones ha fatto incetta di funghi di Calizzano, peperoni di Cori, mozzarelle di bufala di Paestum, cioccolato artigianale deBondt, che ha subito sgranocchiato, confetture siciliane biologiche San Giuliano, mieli Thun di tantissime inflorescenze, tartufi di Savini, olio taggiasco di Dino Abbo. Il marito ha comprato vino rosato trentino di Pojer e Sandri. Tappa poi a Forte dei Marmi, da cui la coppia è però fuggita per l'assedio dei paparazzi, poi via in Galles a trovare i figli.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags