Martedì 09 Agosto 2011

MERCOLEDÌ 10 AGOSTO (IAN ANDERSON DAY)

Buongiorno,
si vedrà ardere e cadere quel tanto di stelle nell'aria tranquilla o, più semplicemente, c'è troppo inquinamento luminoso, sarà nuvolo come al solito, s'è spostata l'asse della terra e non è più il giorno giusto (c'è, comunque, un tizio antipatico in televisione che ci ricorda con petulante precisione astrofisica che mica sono DAVVERO stelle che cadono) e così i nostri desideri non s'avvereranno neanche quest'anno? Peccato perché - no, non bisognerebbe rivelarli - ce n'erano da esprimere. I rischi sono molti: già si inizia a parlare di rimuovere la palizzata a lago che TUTTO IL MONDO C'INVIDIA per sostituirla con una banale passeggiata annullando, così, un'unicità comasca fondamentale: andate ovunque, qui non si teme la sfida, l'unico lago con una palizzata così bella ce lo abbiamo noi!

Brano acconcerrimo: http://www.youtube.com/watch%3Fv%3Dsl1PkH2D9EI

- QUELL¹ALTRO  RAMO  DEL LAGO DI COMO - Cine Teatro, Zelbio, ore 21, ingresso libero
Chiacchiere, canzoni e cabaret in compagnia di Nanni Svampa, mitico rappresentante del cabaret musicale milanese e della canzone d'autore, accompagnato dal chitarrista Antonio Mastino. Cultore e interprete della tradizione lombarda con particolare riguardo alla canzone popolare, Svampa è anche traduttore e interprete in lingua milanese dell'opera di Georges Brassens (il più grande poeta e umorista della canzone nel XX secolo). È attore teatrale e cinematografico, autore di canzoni, testi di cabaret, testi teatrali, testi televisivi e radiofonici, regista di spettacoli musicali e di cabaret, conduttore di lezioni concerto sulla canzone milanese e scrittore.
NdA: ...a proposito di precursori: gli attuali Soliti Idioti lo sapranno che Svampa aveva una compagnia di cabaret che si chiamava così ancora prima dei Gufi?...
http://www.nannisvampa.com

- NOTTURNO IN BALBIANELLO - Villa Balbianello
, Lenno, ore 21, ingresso a 40 sacchi (solo 35 sacchi per gli affiliati Fai e residenti dei Comuni della Tremezzina)
Un raffinato dopo cena nel giardino della Villa, la visita degli interni, la musica e la cornice dello splendido panorama in un contesto unico. Suona lo Hot Swing Trio.
NdA: come sempre in questi casi ignoro se lo sconto si cumuli se si è contemporaneamente affiliati Fai sed etiam residenti nella Tremezzina... Chissà, magari si spendono solo 33 sacchi...
http://www.tremezzina.com

- FESTIVAL SERASSI - chiesa dei Santi Nazaro e Celso, Piano Porlezza, ore 21, ingresso libero
Sinfonia di voci con il Coro Accademico Lombardo, leader Giovanni Guerini, al pianoforte Francesco Maffeis, direttore Ennio Cominetti.
http://www.agimuslombardia.com

- ...E TUTTI RISERO! - piazza della funicolare, Brunate, ore 21.15, ingresso libero (in caso di maltempo nell'auditorium della biblioteca)
Il giudizio universale (Italia, 1961, 92 minuti) di Vittorio De Sica con Alberto Sordi, Paolo Stoppa, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Renato Rascel, Anouk Aimée, Melina Mercouri, Silvana Mangano, Jack Palance, Fernandel, Ernest Borgnine, Lino Ventura, Vittorio De Sica, Jimmy Durante, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Domenico Modugno, Marisa Merlini, Mike Bongiorno e Akim Tamiroff.
Lo spunto è semplice quanto potenzialmente geniale: al mattino di una normale giornata di una Napoli che comincia a sentire i complessi e non sempre positivi effetti del boom economico, una stentorea voce che sembra arrivare dall'alto dei cieli annuncia che "Alle 18 comincia il Giudizio Universale". L'annuncio si ripete con sempre maggiore insistenza, dapprima trattato con sufficienza e poi sempre più terrorizzante. La trama si frammenta in una serie di scenari e storie intrecciate fra loro: la preparazione del gran ballo del Duca a cui tutta Napoli è invitata, la lotta per procurarsi vestiti all'altezza nei rioni più poveri, ricchi annoiati che si corteggiano, un marito che scopre casualmente la moglie con l'amante, un povero cristo che sbarca il lunario vendendo bambini in America, un giovanotto della buona società fatto oggetto di sberleffi dal popolino feroce, l'improbabile difesa di un maneggione da parte di un verboso avvocato, e l'impatto sempre più scardinante della voce misteriosa su questa varia umanità. Chi si pente troppo tardi, chi si dà alla pazza gioia, chi ostenta una falsa indifferenza. All'orario annunciato, la città viene sferzata da un tremendo diluvio (che la voce misteriosa sia già passata alla fase delle sanzioni?) dopo di che, con grande solennità, il Giudizio comincia per concludersi però altrettanto misteriosamente di quanto si è annunciato. Tornato il sole, la gente si precipita al ballo del Duca e ben presto tutto viene dimenticato, al suono di una ironica ninna nanna.
NdA: mi piace ricordare una battuta che ha dato origine a un altro celebre personaggio: "Il giorno del giudizio universale tutti verranno chiamati in ordine alfabetico..." "Io mi chiamo Zuzzurro, io mi chiamo Zuzzurro!"

- 35MM SOTTO IL CIELO - piazza Martinelli, ore 21.30, ingresso a 7 sacchi, soci Arci 6 sacchi, over 65 e under 18 5 sacchi (non so cosa paghino i minorenni o gli anziani che sono anche soci Arci, in caso di pioggia la proiezione è rimandata al lunedì successivo).
The fighter (USA, 2010, 115 minuti) di David O. Russell con Mark Wahlberg e Christian Bale.
La pellicola è ispirata alla vita e alla storia sportiva del pugile americano di origine irlandese Micky Ward, campione nella categoria pesi leggeri, famoso per aver incontrato per tre volte il pugile di origine italiana Arturo Gatti, e del suo fratellastro, pugile per un breve periodo e allenatore di Ward, Dicky Eklund. Quest'ultimo nella sua breve carriera pugilistica si è scontrato con il campione del mondo degli anni settanta Sugar Ray Leonard.
NdA: Bale ha vinto l'Oscar per il miglior attore non protagonista. Io penso che sia in assoluto tra i migliori della sua generazione (hey! È anche la mia! Che coincidenza) mentre ho qualche problema nel farmi piacere il mozzarelloso Marky Mark...

- SINFOLARIO - parco a lago, Ossuccio, ore 21.30, ingresso libero (in caso di pioggia nel salone delle scuole medie)
Concerto dell'Orchestra Sinfonica di Craiova, direttore Maffeo Scarpi.
L'orchestra è stata fondata nel 1904 e successivamente trasformata in Istituzione di Stato. Si articola in orchestra sinfonica da camera e coro accademico. Composta da oltre 80 elementi include nel suo repertorio musica sinfonica, lirica e sacra con deviazioni anche nel jazz. In programma Verdi (Ouverture da Nabucco; preludio all'atto I di Traviata; Ouverture da La forza del destino); Leoncavallo (Intermezzo sinfonico da Pagliacci); Ponchielli (La danza delle ore da La gioconda); Mozart (Ouverture da Le nozze di Figaro) e Rossini (Sinfonia da La gazza ladra; Sinfonia da Guglielmo Tell) e Bizet (Suites I e II da Carmen).
http://www.festivallagodicomo.it/


© riproduzione riservata

Tags