Martedì 11 Ottobre 2011

MERCOLEDÌ 12 OTTOBRE (EUGENIO MONTALE DAY)

Buongiorno,
oggi mi sono imbattuto nei provini (non mi verrà mai da dire "trailer", non è snobberia, è proprio che non mi viene: è come autocostringersi a chiamare "spittoon" la sputacchiera solo perché è più chic fare così) di due film inquietanti: Jane Eyre e I tre moschettieri. Del primo esistono non meno di cinque adattamenti cinematografici oltre a una versione musical indiana e pure un paio di miniserie tv. Se fosse ancora viva, Charlotte Brontë (un nome che mi ha sempre affascinato e di cui ignoro la corretta pronunzia) sarebbe ricca sfondata grazie ai diritti. Non posso neanche pensare di contare quelle ispirate al romanzo (o a tutto il ciclo) di Dumas perché sono troppe: la prima è del 1903 e ce ne sono già troppe, comprese una a cartoni con Tom & Jerry, una con PippoPaperino&Topolino, una... con Barbie® e altre moschettieresse donne / bambole che non ho visto, mai vedrò, ma deve essere di una bruttità considerevole.
Mi chiedo, ancora una volta, ma perché sperare che uno vada al cinema per vedere una storia già vista e rivista, già interpretata bene, male, peggio, insomma, esaurita in ogni sua possibilità? Per i giuovani? È per loro che I tre moschettieri è in 3D (totale nove moschettieri, dodici contando D'Artagnan)? È per loro che la canzone d'accompagnamento, manco fossero James Bond X 4, è cantata dai Take That (che erano in quattro, ma in questo momento sono in cinque: Athos, Portos, Aramis oltre a D'Artagnan e Gongolo)? Perché tanto orrore? La mente vacilla...

Il brano acconcio non è per tutti i güsti: http://www.youtube.com/watch%3Fv%3DkWhzG9cQGgc



- CORTOBIO - viale Spallino (sarebbe a dire Porta Torre e dintorni), dalle 8 alle 13
È il mercato dei produttori locali e biologici per sostenere il consumo responsabile, a vantaggio di un'economia orientata al bene comune, fatta di filiere pulite e sostenibili, ma anche di stimolo a risposte concrete e alternative alla crisi che sta colpendo il nostro territorio. Cortobio sarà l'occasione per acquistare direttamente dal produttore diversi generi alimentari di qualità, realizzati nel rispetto dell'ambiente e del lavoro dell'uomo: ortofrutta, formaggi di mucca e di capra, salumi, pane, prodotti da forno dolci e salati, miele, conserve, marmellate, minestre essiccate, farine, passate, legumi, pasta e riso. È possibile incontrare direttamente i produttori locali, comprare a un prezzo equo e trasparente prodotti buoni, sani, e giusti, fare la spesa "a chilometri zero" e sostenere l'economia locale.
NdA: al di là di tutto, CORTOBÌO! resta una parola perfetta da esclamare in certune situazioni (tipo quando si perde l'autobus per un soffio, oppure quando una macchina ci inzacchera da una pozzanghera)...
http://www.cooperativacortocircuito.it

- GIORNATA NAZIONALE DI CRISTOFORO COLOMBO - Pinacoteca civica, via Diaz 84, ingresso libero
Nella Pinacoteca è conservato un ritratto dell'ammiraglio genovese. Il ritratto di Cristoforo Colombo, che faceva parte della collezione di "uomini illustri" dell'umanista Paolo Giovio, pervenne ai Musei Civici di Como nel 1935, dopo essere passato per linea di successione alla famiglia De Orchi. Tornato alla ribalta, come già avvenne un secolo fa, in occasione delle celebrazioni per il V centenario della scoperta dell'America, è ora esposto presso le Civiche raccolte d'arte di Palazzo Volpi.
NdA: voi vi rendete conto che se, invece, fosse stata compiuta un'altra scelta essa ora si chiamerebbe Vespuccia, vero?...

- CARATTERI D'INCONTRO - Biblioteca comunale, piazzetta Lucati 1, ingresso libero
Nell'ambito di Scritture in  mostra, progetto per favorire la coesione e l'inclusione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura ideato e coordinato da Aspem, (Associazione solidarietà paesi emergenti) con le biblioteche comunali di Arosio, Como, Figino Serenza, Ponte Lambro, le Acli di Como e il Coordinamento comasco per la pace, cofinanziato della Fondazione Cariplo e Fondazione Vodafone Italia, è visitabile la mostra Caratteri di incontro. La mostra indaga il rapporto tra gli artisti e l'uso della scrittura nell'arte, esponendo una selezione di manifesti realizzati da artisti diversi che hanno svolto ricerche e hanno lavorato sul tema dei caratteri e la scrittura, da Picasso a Basquiat, da Steinberg, a Alighiero e Boetti, Kandinskij e altri. Fino al 22 ottobre.

- DESTINAZIONE GLORIA: I POMERIGGI DI MERCOLEDÌ - Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 15, biglietto a 2,50 per gli over 60 (per gli altri forse si può mentire sull'età...)
Viva L'Italia! (Italia, 1961, 138 minuti) di Roberto Rossellini con Renzo Ricci, Paolo Stoppa, Franco Interlenghi e Giovanna Ralli.
La spedizione dei Mille del 1860 guidata da Garibaldi, dallo scoglio di Quarto (5 maggio), sino all'incontro di Teano (26 ottobre) con re Vittorio Emanuele II. Il film toglie l'epopea garibaldina dal mito e dall'oleografia  affronta la rievocazione storica con la spoglia concretezza della cronaca.
NdA: "OBBEDISCO!" (ma una lagrima imperla i suoi occhi)...

- CINEFORUM
- Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30, ingresso con tessera
Gianni e le donne (Italia, 2010, 90 minuti) di e con Gianni Di Gregorio.
Gianni ha sessant'anni, una natura mite, nessuna ambizione e troppi rimpianti. Vessato da una figlia svagata, una moglie remota e una mamma esagerata, da diversi anni versa in una baby pensione e dentro un quotidiano rassegnato. A piedi o a bordo della sua desueta Alfa 164, Gianni trascina se stesso per la capitale e trova sempre una bottiglia per dimenticarsi. Incoraggiato da un amico avvocato e risvegliato da bionde badanti, vicine mondane, primi amori, gemelle intriganti, l'uomo prova a scuotersi dal torpore, a emanciparsi dall'ingombrante figura materna e a procurarsi un amante che rinverdisca la sua età. Respinte le sue avance indolenti, Gianni prenderà coscienza dei suoi tanti anni.
NdA: dall¹autore e interprete di Pranzo di Ferragosto, amoresesso sessagenario ai tempi del bunga bunga che, nella vita della gente comune, è ben diverso da quello che si balla nei sotterranei delle ville del neobarocco cafone brianzolo.
http://www.cinecircolo.it

-
Nella sede della Famiglia Comasca, via Bonanomi, ore 17, ingresso libero.
Presentazione del volume 50 ville del lago di Como di Francesca Trabella. Il libro sarà raccontato dall'autrice che proietterà alcune suggestive immagini.
http://www.famigliacomasca.net

- QUALE POLITICA CULTURALE A COMO? - L'Ordine, via Rovelli 4, ore 20.30, ingresso libero
Il museo può funzionare come un'impresa per fare cultura (e business)? Dibattono Francesco Paolo Campione, direttore del Museo delle culture di Lugano (noto anche come "il fratello del Dariosauro"), e Sergio Gaddi (noto anche come "il fratello del fratello di Sergio Gaddi), assessore alla cultura del Comune di Como. Modera Ebe Gianotti.
NdA: già, quale?...

- Allo Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, ingresso a 5 sacchi, riservato ai soci Arci
- CINEMA DI QUALITÀ - Lux, via Manzoni 8, Cantù, ore 21.15, 5 sacchi (anche domani)
Terraferma (Italia / Francia, 2011, 88 minuti) di Emanuele Crialese con Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello, Mimmo Cuticchio e Claudio Santamaria
Su una piccola isola della Sicilia si intrecciano i destini dei suoi abitanti, toccati dagli arrivi dei clandestini, provenienti dal Nord Africa, e in particolare quelli di due donne, un'isolana e un'immigrata. Il film è in concorso alla 68ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
NdA: avete letto bene, esso vi è in entrambe le sale...
http://www.cinelandia.it/cinema-di-qualita-cantu-lux.html

- CINEMA D'ESSAI - Cinema Teatro Auditorium, via Buonarroti 14, Arosio, ore 21, biglietti a 5 sacchi
Il discorso del re (GB, 2010, 111 minuti) di Tom Hooper con Colin Firth, Geoffrey Rush e Helena Bonham-Carter.
Nel 1925 il principe Alberto, Duca di York e secondo figlio di re Giorgio V, tiene il discorso di chiusura all'Empire Exhibition allo stadio di Wembley di Londra. Il suo evidente problema di balbuzie, gli rende difficile portare a termine l'incarico senza suscitare imbarazzo nelle migliaia di persone presenti al discorso. Nonostante abbia provato in passato diverse cure e consultato parecchi logopedisti senza successo, il Principe decide di rinunciare ad eventuali eventi pubblici in futuro. Sua moglie Elizabeth duchessa di York, viene a conoscenza delle capacità di un certo Lionel Logue, un australiano considerato uno dei migliori terapeuti per chi ha problemi di linguaggio.
NdA: gra gra gra... gra gra gra... gran... gra gra gra... gra... granbelfìlm... ffffffffffffffffffffffffffff...

- L'UNITÀ D'ITALIA CELEBRATA DAI GRANDI LIBRI DELLA NOSTRA LETTERATURA - biblioteca comunale, via De Amicis 1, Rovellasca, ore 21, ingresso libero
L'alba del Risorgimento: Ippolito Nievo, Le confessioni di un italiano: conversazione condotta da Adamo Calabrese.
NdIN: ...dove tuona un fatto, siatene certi, ha lampeggiato un'idea...

- NOTE D'AUTUNNO 2011 - Sala Musa, Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 21, ingresso libero
Coralità e liederistica.

- JAM IN BLUES -  Woodstock, s.s. dei Giovi, Grandate, ore 21.30, ingresso libero con consumazione (a 5 sacchi).
Sul palco, aperto a tutti i musicisti, jam session guidata dalla Mr. Barrelhouse Band di Alex Fani (voce e chitarra), Paul Robertson (basso) e Roberto Berlini (batteria).
NdA: ribadisco, ancora una volta, che fare musica è la cosa più bella che le persone possano fare assieme (restando vestite, ovvio)...

© riproduzione riservata

Tags