Giovedì 03 Novembre 2011

VENERDÌ 4 NOVEMBRE (MARINA SUMA DAY)

www.lasettimanain.com

VENERDÌ 4 NOVEMBRE (MARINA SUMA DAY)

Buongiorno,
proprio mentre sul lungolago si appresta - sigh - il ritorno all'età della pietra e del calcestruzzo, parte una cinque giorni di piogge intense con il rischio non solo che il cielo ci cada sopra la testa, ma anche quello, concretissimo, che il lago esondi invadendo tutto il marciapiede di piazza Cavour per CENTIMETRI E CENTIMETRI: un dramma che si ripete senza che nessun muro possa arginarlo. E l'azienda incaricata, lo sapete, ha messo gli operai in cassa e qualcosa mi dice che Como, quest'anno, non vincerà il premio per "la città più fortunata del mondo". Quando passa ridono di lui, la gente lo evita, gli altri politici si sganciano frettolosamente: non è un buon periodo per SB (qui dipende se volete interpretare la faccenda a livello locale o nazionale).

Un brano acconcio alla dura, dura pioggia che andrà a-cadere: http://www.youtube.com/watch%3Fv%3DCh6x9iHlVHU

(uh, voi non potete sapere quanto i complimenti mi imbarazzino, ma nel ringraziarvi per la quantità di essi vieppiù imbarazzante che ha accompagnato la rinascita della InCom, ci tengo a precisare che il merito è tutto di Eden Design e Solfo, il mini-me di Lorena Carpani non è, per ora, in vendita anche se il suo ovvio futuro è di trasformarsi in un sex toy disponibile giusto in tempo per il mercato natalizio)

 
Immagine LABORATORIO ZELIG

Nerolidio Music Factory, via Sant'Abbondio 7, dalle 17, poi alle 21.30 ingresso libero
Laboratorio Zelig a Como: un nutrito e selezionato numero di comici emergenti e affermati, dalle 17 durante l'attività di laboratorio perfezionano i loro sketch. Le loro esibizioni saranno poi proposte alle 21 agli spettatori in sala.

NdLZ: ...no more pancakes...
http://www.nerolidio.it/zelig

Immagine A LA FELTRINELLI

Via Cesare Cantù 17, ore 18, ingresso libero
Filippo Andreani racconta la nascita del suo ultimo album Scritti con Pablo. Glielo introduce Alessio Brunialti (oh, quanto glielo introduce...). Nel suo primo disco Andreani iniziava il suo viaggio, in perfetta armonia tra poesia e musica, da una vicenda ambientata al tempo della Resistenza: La storia sbagliata (questo era il titolo dell'album), raccontava di una vicenda d'amore, di piombo e di morte, realmente accaduta. Oggi Filippo torna a stupirci con 11 storie, intrise ancora una volta di melodie delicate e poesia, partendo sempre da accadimenti veri, spesso dolorosi, raccontandone con maestria i personaggi.L'incontro anticipa il concerto che si terrà domenica 6 novembre a La Lucernetta, sempre alle 18.

NdA: ...tagliamo corto: come per tutte le cose che, in qualche modo, mi vedono coinvolto direttamente, anche in questo caso consideratevi pure OBBLIGATI a esservi... Grazie, grazie...

Immagine STAGIONE NOTTE

Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.30, biglietti a 58 sacchi (platea e palchi), a 26 sacchi (IV galleria, parapetto), a 23 sacchi (V galleria, parapetto), a 20 sacchi (IV galleria, ranghi) e a 17 sacchi (V galleria, ranghi). Replica domenica 6 novembre alle 15.30
I puritani, melodramma serio in tre parti. Musica di Vincenzo Bellini. Libretto di Carlo Pepoli, dal dramma storico Têtes rondes et cavaliers di Jacques-Arsène-François-Polycarpe d'Ancelot e Joseph Xavier Boniface. Con Luciano Leoni (Lord Gualtiero Valton), Luca Tittoto (Sir Giorgio), Gianluca Terranova (Lord Arturo Talbo), Alessio Arduini (Sir Riccardo Forth), Marco Voleri (Sir Bruno Robertson), Angela Nicoli (Enrichetta di Francia) e Jessica Pratt (Elvira, oh mio sospir soave...). Direttore Antonio Pirolli, regia di Carmelo Rifici, Orchestra I pomeriggi musicali di Milano, coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo. La trama è assai lunga, la trovate, ad esempio, cliccando qui

NdA: ...per sempre, per seeeeeeeeeeeempre io ti, io ti perdeiiii, seeeenza speme dd'amoor, senza speme dd'amooorrrr....
http://www.teatrosocialecomo.it/dettaglio_evento_2903.aspx?I_PURITANI

Immagine L'UNITA' D'ITALIA

Sala della biblioteca comunale, Asso, ore 20.30, ingresso libero
In viaggio tra avvenimenti, personaggi, idee, immagini e canzoni popolari della storia nazionale e locale. Dal difficile debutto unitario alla prima Guerra Mondiale. Intervengono il dottor Flaminio Pagani e il professor Roberto Nava. Coordina il professor Nello Evangelisti.

NdA: ...eh sì, perché vi sarà punta vaghezza che si festeggi un tantinello codesto cencinquantesimo...
http://www.comunediasso.it/index.php?id=41

Immagine GLORIA OFF: AL GLORIA FUORI DAL GLORIA

Teatro Nuovo, via Lissi 11, Rebbio, ore 21, biglietti a 18 sacchi (per soci Arci e Coop a 16 sacchi)
Caveman - L'uomo delle caverne di Rob Becker con Maurizio Colombi, regia di Teo Teocoli
Defending the caveman è lo spettacolo monologo che più longevo nella storia di Broadway. Frutto di tre anni di studi di antropologia, preistoria, psicologia, sociologia e mitologia, l¹opera teatrale originale, scritta da Rob Becker, commediografo, nonché protagonista della versione statunitense, è stata portata sul palco per la prima volta il 26 marzo 1995 allo Helen Hayes Theater di New York, diventando, dopo 2 anni e 702 performance, il monologo di più lunga durata nella storia di Broadway. Questo sguardo preistorico alla battaglia dei sessi è uno studio umoristico che affronta le dinamiche di coppia, spingendo, con forte impronta ironica, sulle incomprensioni tra uomo e donna e su come tali differenze possano creare fraintendimenti. È prima di tutto la capacità di 'identificarsi' nelle storie che scatena le risate della gente.

NdA: il progetto Gloria off "è nato per sostenere lo Spazio Gloria con un programma di spettacoli e concerti organizzati in altri spazi, dal Circolo Arci Xanadù, con il sostegno e la collaborazione di associazioni, gruppi musicali. Un modo per continuare a produrre altri eventi oltre al cinema ovviando così in parte, ai problemi di agibilità per spettacoli, e raccogliere fondi utili agli interventi previsti". Accorruomo! Accordonna! Accortutti!

http://www.arcixanadu.it

Immagine ACARYA

Circoscrizione 6, via Grandi 21, ore 21.15, ingresso libero
Sguardi d'attore, cortometraggi con Elio Noseda.
http://www.acarya.it
Immagine OLTRE LO SGUARDO

Parrocchia di Solzago, via Liberazione (angolo via Sauro), Solzago di Tavernerio, ore 21, ingresso gratuito (con i soliti 3 micragnosi sacchi di tesseramento al Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace)
Quella sera dorata (USA, 2009, 117 minuti) di James Ivory con Anthony Hopkins, Laura Linney, Charlotte Gainsbourg e Omar Metwally
Uno studente di origini iraniane, Omar Razaghi, laureatosi presso l'Università del Colorado, ottiene una borsa di studio finalizzata alla stesura della biografia dell'autore latino-americano Jules Gund. Tuttavia quando chiede l'autorizzazione alla Fondazione Gund, gli viene negata. Su consiglio della fidanzata Deirdre, si reca quindi in Uruguay, paese originario dell'autore, per incontrare i suoi eredi e cercare di convincerli ad autorizzare la realizzazione della biografia. Ma ben presto si ritroverà coinvolto in intrighi, relazioni improprie e stravaganze.

NdA: accidenti, chissà che sbadigli elaborati che tocca fare...
http://www.comopace.org

Immagine ALL'UNAETRENTACINQUECIRCA

Via Fossano 20, ore 22, Cantù, ingresso libero (con consumazione)
Concerto della Freak Antoni Band nella quale, tra l'altro, è presente anche Freak Antoni, fondatore e leader discusso degli Skiantos quindi padre del rock demenziale nell'indifferenza più assoluta che generale. Ma dopo 35 anni di insuccessi artistici ripetuti nel tempo ha deciso di dar vita a un nuovo gruppo nato alla fine dell'estate 2010 per iniziativa di tre musicisti: Alessandra "Mostachova" Mostacci, pianista e compositrice, Roberto "Granito" Morsiani, esperto percussionista / batterista roccioso e infine Roberto "Freak" Antoni. La Freak Antoni Band sceglie percorsi letterari e musicali non obbligatoriamente divertenti, goliardi o simpatici nelle intenzioni! Se anche nella F.A.B. possono esserci battute di spirito, il progetto, nella sua completezza non è centrato sull¹umorismo, ma piuttosto sul tentativo di coniugare tentazioni musicali classiche (la Mosta cci è diplomata in pianoforte al Conservatorio G.B.Martini di Bologna) con suggestioni hard-rock, talvolta heavy metal. Estremi che si toccano, si intrecciano tra loro e (questa è la scommessa!) si valorizzano a vicenda. Opposti estremismi all'apparenza inconciliabili, convergenze parallele - come diceva Aldo Moro - in teoria impossibili da innestare le une con le altre, impossibili da unire, da amalgamare. Alchimie difficili, fusioni quasi inimmaginabili, irrangiungibili. La Freak Antoni Band compone su disco ed esegue nei concerti solo canzoni originali, brani tutti inediti che nascono dalla fantasia dei due autori (Freak Antoni per le parole e Alessandra Mostacci per la musica, nel rispetto dei collaboratori-complici). L'esordio discografico, Dinamismi plastici è dedicato al giornalista e critico musicale Ernesto De Pascale.

NdA: tiventate tementi anche voi...

Immagine ALL'AGUAPLANO

Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22, ingresso libero (con consumazione)
Jam session:sul palco, a disposizione, chitarra elettrica e acustica, tastiera, basso e batteria.

NdA: insisto che la cosa più bella che delle persone possano fare assieme è suonare (restando vestite, s'intende: del resto i musicisti di 'ste session in genere son tutti maschi, ma forse a qualcuno di loro... oh, lasciamo perdere)
http://www.aguaplano.net

Immagine MUSICAL FRIDAY

A La Vignetta, via Monte Grappa 32, Cernobbio, concerto e cena a 25 sacchi, dopo cena ingresso libero
Miotrio play originals: Carlo Uboldi (pianoforte), Stefano Dall'Ora (contrabbasso) e Marco Castiglioni (batteria). Un trio d'eccezione che suonerà solo brani originali tratti dal repertorio di composizioni del maestro Uboldi, già pilastro del "musical friday" in jazz del locale. Una serata di jazz senza standards!

NdA: amanti, simpatizzanti o semplici conoscenti del jazz, una capatina fatecela...
http://www.lavignetta.it

Immagine MOSTRA RISORGIMENTALE PER I 150 ANNI DI UNITÀ D'ITALIA

Caserma De Cristoforis, piazzale Montesanto 2, dalle 11 alle 19, ingresso libero (fino al 6 novembre, da martedì a venerdì dalle 15 alle 19; sabato e domenica dalle 11 alle 19)
Oggi ricorre l'anniversario della firma dell'Armistizio, che sancì la fine della Prima guerra mondiale. L'Armistizio venne firmato a Padova presso Villa Giusti, alla Mandria. La cerimonia commemorativa, come ogni anno, si terrà presso il Monumento ai Caduti alle 10. Il comandante del centro documentale di Como, invita a visitare la mostra. In concomitanza saranno presenti i rappresentanti dell'associazione Cacciatori delle Alpi che parteciperanno, indossando i custumi d'epoca, rievocando la battaglia di San Fermo.

NdA: ... ma proprio giusto giusto un tatinello la si festeggia...

Immagine DAL PALCO A CASA TUA

Villa Gallia, via Borgo Vico 148, ore 17, ingresso libero
Storia, arte e organizzazione del Teatro in casa. Il tema del Festival, il teatro in casa, offre un interessante spunto di riflessione sullo spettacolo dal vivo nel suo senso più stretto, come rapporto individuale fra la compagnia e lo spettatore, in un luogo simbolico e di condivisione come quello della propria casa. Il Teatro in casa non ha ancora trovato uno studio approfondito e sistematico da parte della critica o dei tecnici, malgrado si stia diffondendo sempre più. Con l'aiuto di ospiti e artisti, nella giornata di oggi si parla di:
- storia del Teatro in casa in Italia, e delle prime Compagnie che se ne sono occupate
- portare il teatro nelle case: quando è pensiero di una ricerca artistica, e quando è necessità di esplorare un nuovo mercato
- organizzazione del teatro in casa: come viene gestito il "luogo altro" dalle Compagnie, limiti e possibili scenari futuri per Siae, permessi e agibilità
- l'Ospite: chi apre la propria casa allo spettacolo, storia e testimonianze di una ben radicata pratica sotterranea, fra il salotto d'elite e la ricerca della condivisione con gli amici
­ sociologicamente in casa: il valore simbolico e rituale di fare e ospitare teatro nelle case
Hanno già confermato la loro adesione Mariella Fabbris, Gerardo Guccini, Teatro delle Ariette, Fernanda Tucci, Renato Palazzi e Mimma Gallina. Modererà l'incontro Oliviero Ponte di Pino.
Questi invece gli spettacoli nelle case:

Ore 21 - Pillole di Teatro Inverso
Pillole è uno spettacolo dedicato alle donne con una costruzione "ai incastro perché è modulabile secondo varie esigenze e necessità. Le "pillole" sono una serie di monologhi della durata variabile, intervallati da musica dal vivo che danno un caleidoscopio di immagini della donna moderna dall'adolescenza all'età avanzata. Il filo conduttore che lega tutte le "pillole" è l'analisi sulla figura della donna nella nostra contemporaneità.

Ore 21 - Dittico della fame: Mostro di ilinx
Mostro è un concerto immaginifico per voce e musica elettronica. Mostro è un lavoro sulla preda e sul predatore. Sulla fame, sulla timidezza, sulla relazione sensuale-sessuale. Sulla seduzione. Sulla fascinazione. Sulla mancanza d'amore. Mostro parla di un uomo che non è mai stato veramente amato. Timido e introverso. Mostro parla di uno scienziato. Di un topo da laboratorio trasformato dagli eventi e dalle scelte, in una cavia. Mostro parla di un uomo che sperimenta su di sé un siero che dà la possibilità di sedurre qualsiasi essere umano. Mostro parla del sesso trasformato in ossessione. Dell'incapacità di conquista vera. Di manipolazione. Di mancanza di relazione. Parla di una lenta trasformazione da uomo in essere bestiale. Mostro parla di fame intesa come degenerazione della pulsione sessuale, pulsione e funzione necessaria ed essenziale nella vita, ch e si presenta invece qui nella sua forma più buia e famelica.

NdA: come l'altro giorno che mi entra in casa un tipo e mi dice "ispettorato del lavoro", "bene", dico io... "Chi sono quelli?" dice lui indicando i tredici papuasi che soggiornano nel mio tinello e io pronto: "attori, sono tutti attori, Ramòn ha anche vinto la banana d'oro che in Nuova Guinea è come un Oscar" e quello "sì, sì, va bene"...

http://www.coopattivamente.it

Immagine FUORI SACCO

Arena Live Club, via Maspoli 24, Mendrisio, ore 21
Sarà una serata a ritmo di musica folk contaminata da rock, country, irish folk e ska-reggae: un insolito appuntamento, un momento imperdibile, in compagnia della celebre band varesina Trenincorsa che sceglie di trascorrere una serata di festa con i suoi fan per festeggiare 10 anni di concerti. Una notte magica, che si tinge di musiche e colori, di ritmi incalzanti e coinvolgenti con una band vicino a tutte le genti, che racconta storie di vita vissuta, interpreta modi dire e canta di personaggi dei paesi vicini, rigorosamente in dialetto. Sul palco Matteo Carassini (voce e chitarra), Giovanni Bruno (fisarmonica), Claudio Noseda (chitarra solista), Ilario Longhi (basso), Fabio Ferrari (percussioni) e Giuseppe Gigliola (batteria).

NdA: anni di gavetta così numerosi da potersi definire gavettoni, ripagati da uno zoccolo durissimo di fans che non potranno mancare alla festività...
http://www.arenalive.net/?p=214

Immagine INAUGURAZIONE

Via Diaz 15, dalle 18 fino a quando regge il fegato

E chess'inaùgura? L'ennesima mostra? None: it's a drogheria, anzi La Drogheria, se non per antonomasia, almeno per la Città Murata. Fermo restando che qui non s'accettano sponsorizzazioni e che spingo quello che a me mi piace, questo a me mi piace assai, soprattutto mentre negozi come questo vanno scomparendo e parole come "acquaragia" vanno scomparendo e le giuovani generazioni le ignorano mentre a me mi basta quel profumo per perdere la testa ancora oggi come allora... Vi saranno il gozzoviglio e la deboscia, amici ormai carissimi...

La Settimana InCom di Alessio Brunialti
Questa pagina e' disponibile dalle ore 12 di ogni giorno all'indirizzo: www.laprovinciadicomo.it
Per inviare segnalazioni scrivi a: [email protected]

In collaborazione con: Eden Design, Solfo.
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani

Per non ricevere più questa Newsletter ed essere rimossi dalla Mailing List della Settimana InCom fare click qui ed inserire l'indirizzo email nella sezione 'Rimozione'.

 

© riproduzione riservata

Tags