Lunedì 10 Maggio 2010

Ayrton Badovini è il re di Monza
Suo l'assolo in Superstock 1000

Monza - Assolo italiano nella Superstock 1000: Ayrton Badovini è il re di Monza e sempre più del campionato grazie a una strepitosa vittoria in sella alla sua Bmw S1000RR. La forma perfetta del pilota si era già vista domenica scorsa nel Civ e il trionfo si ripete anche nel quarto round del campionato europeo. Sfortunato Andrea Antonelli che esce al primo giro, lasciando la lotta per il secondo gradino del podio prima a Barrier, che al terzo giro, però, cade in parabolica, e poi a Michele Magnoni, Daniele Beretta, Maxim Berger e Matthieu Lussiana. Il francese del team Ten Kate Junior tiene testa al gruppo, ma viene penalizzato per un taglio proprio all'ultimo giro. Lascia così la strada libera a Magnoni, secondo, e a Beretta che ha la meglio su Lussiana grazie alla sua abilità di tenere una traiettoria perfetta in uscita dalla parabolica ed evitando di agevolare l'avversario con la scia. Con questa nuova vittoria Badovini, autore del giro più veloce (1'46.433), raggiunge quota 100 in classifica generale, davanti a Magnoni (47) e Berger (46).
Sabrina Arosio

Superstock 1000 classifica gara (primi 10 piloti)
1
   A. BADOVINI - BMW Motorrad Italia STK - BMW S1000 RR
2   M. MAGNONI - S.C.I. Honda- Garvie Image - Honda CBR1000RR 6.101
3   D. BERETTA - BMW Motorrad Italia STK BMW S1000 RR 6.371
4   M. LUSSIANA - Team ASPI BMW S1000 RR - 6.522
5   D. PETRUCCI - Team Pedercini Kawasaki ZX 10R 18.222
6   M. SAVARY - Garnier Junior Racing - BMW S1000 RR 19.518
7   L. BARONI - Team Pata B&G Racing - Ducati 1098R 21.971
8   M. BUSSOLOTTI - All Service System by QDP - Honda CBR1000RR 22.147
9   R. MÄHR - MTM Racing Team - Suzuki GSX-R 1000 K9 23.423
10 M. BERGER - Ten Kate Race Junior - Honda CBR1000RR 26.759

c.pederzoli

© riproduzione riservata