Venerdì 11 Marzo 2011

Saab 9-3 Griffin
Cambio di stile

Arriverà in Italia a giugno la nuova gamma della Saab 9-3 Griffin. La casa automobilistica svedese presenta, così, il secondo restyling di questa vettura del segmento D che interessa, oggi, la tre volumi, la variante Cabriolet e le versioni station wagon Sporthatch e 9-3X, quest'ultima con la trazione integrale.

La gamma 2011 si distingue per i nuovi paraurti anteriori, i gruppi ottici con il tipico stile Saab a «blocco di ghiaccio» e la scritta Griffin sulla parte anteriore della fiancata. All'interno, il pannello strumenti, le finiture e la tappezzeria hanno uno stile nuovo, decisamente più attuale. Due gli allestimenti previsti: «Griffin» e «Aero Griffin». Sotto il cofano, i nuovi motori 2.0 BioPower da 163 e 220 Cv, alimentabili a benzina ed E85, adottano il sistema ad iniezione diretta, la fasatura variabile e un turbocompressore a doppia chiocciola.

Il consumo e le emissioni di Co2 nel ciclo combinato si riducono in media del 4 per cento considerando l'intera gamma. Un ulteriore affinamento della messa a punto consente alla 9-3 SportHatch di abbassare i valori a 119 g/km a fronte di un consumo di 4.5 l/100 km nel ciclo combinato. Tutte le motorizzazioni hanno, ora, trasmissioni manuali o automatiche a sei marce di serie. All'esterno, la gamma 9-3 Griffin adotta, come detto, i gruppi ottici anteriori ad effetto «blocco di ghiaccio» introdotti sulla Nuova Saab 9-5 Berlina. Ispirati dalla concept car Aero X, i fari si presentano con un'originale sfumatura azzurro-verde alla luce del giorno.

La mascherina adotta una barra centrale più evidente, a forma di ala, che riporta la tipica scritta Saab stilizzata: un'altra soluzione ripresa dalla Nuova 9-5 Berlina. I nuovi paraurti anteriori includono una presa d'aria trapezoidale in rilievo definita da barre parallele o, nella versione Aero Griffin, da una griglia. I cerchi in lega da 16" sono di serie sulla versione Griffin, da 18" nelle versioni Aero Griffin ma sono disponibili anche dei nuovi cerchi da 17", 18" e 19". Anche lo stile dell'abitacolo è stato aggiornato con l'introduzione di dettagli a effetto titanio attorno al pannello degli strumenti, alla leva del cambio, alle porte e al cassetto del cruscotto e, in opzione, per la plancia strumenti. In entrambi gli allestimenti (eccetto sulla 9-3 cabriolet), a lato dei sedili anteriori un'utile tasca, con targhetta Griffin, può accogliere comodamente piccoli oggetti.

Un'ultima annotazione sui nuovi motori Saab: l'utilizzo della fasatura variabile e dell'iniezione diretta, come è noto, migliora i consumi, le emissioni e le prestazioni. Ma i nuovi variatori di fase ad azionamento idraulico permettono di regolare in modo indipendente la fasatura di aspirazione e scarico, in funzione del regime e del carico del motore. Tra i molti vantaggi di questa soluzione vi sono l'erogazione di coppia favorevole in una più ampia gamma di regimi, una superiore potenza massima e consumi di carburante inferiori.

Daniele Vaninetti

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags