Venerdì 27 Agosto 2010

Al Challenger Como
il "redivivo" Muster

COMO L'ex numero uno della classifica mondiale Thomas Muster sarà il nome di maggior richiamo del challenger Atp «Credito Valtellinese», al via oggi con i primi due giorni dedicati alle qualificazioni.
Il 42enne giocatore austriaco - che ha beneficiato di una wild card ed è già giunto a Villa Olmo, accompagnato dal suo allenatore e da alcuni giovani tennisti austriaci che disputeranno le qualificazioni -, è stato forse il miglior “terraiolo” degli anni Novanta e ha vinto 44 tornei di singolare, tra cui, nel 1995, lo Slam parigino del Roland Garros.
Conclusa l'attività agonistica nel '99, Muster ha giocato nel Senior Tour e quest'anno, dopo undici anni d'assenza, è tornato a gareggiare nel circuito maggiore, anche se nei due challenger disputati è stato entrambe le volte eliminato al primo turno.
Quanto agli altri tre inviti, Giulio Pini - presidente del Tennis Como e Paolo Carobbio, direttore del torneo, hanno confermato quali “destinatari” Filippo Volandri e Paolo Lorenzi, come detto alcuni giorni fa, mentre per Simone Bolelli - eliminato anzitempo nelle “quali” degli Us Open -, si attende una risposta da parte del suo coach comasco Riccardo Piatti. Non dovesse esserci Bolelli, che a Como s'impose nel 2006, la wild card potrebbe essere assegnata ad un giocatore italiano - nella fattispecie della nostra zona -, come il canturino Andrea Arnaboldi o il varesino Marco Crugnola o di qualche altro tennista impegnato in queste ore in America.
Nel tabellone principale - che scatterà lunedì e che verrà sorteggiato oggi -, invece, non figurano giocatori italiani, anche se le defezioni dell'ultima ora del cileno Massu e del belga Rochus potrebbero consentire a Flavio Cipolla e Stefano Galvani di essere ammessi al loro posto.
Si comincia, come accennato, nella mattinata odierna. L'ingresso al challenger costa cinque euro, mentre nelle due giornate conclusive - che coincideranno con le semifinali (sabato 4 settembre) e con la finale (domenica 5), il biglietto sarà di dieci euro.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags