Domenica 03 Aprile 2011

Corti in terza fila
La gara su Italia 1

Claudio Corti nella top ten. Il pilota comasco si è qualificato con il nono tempo dopo le prove del Gp di Jerez e oggi scatterà dalla terza fila dello schieramento. In mezzo al gruppo dei piloti che contano, Bradl, Takahashi, Luthi e gli altri big, compreso Michele Pirro (settimo) il suo antico rivale di Superstock con il quale la rivalità ha sempre un ché di speciale. Le prove di ieri hanno sollevato di parecchio il morale a Corti. Che in Quatar (18esimo in prova, 21esimo all'arrivo) era andato al di sotto delle aspettative. Le prove di Jerez hanno detto che il target può essere superiore. Del resto la moto è una Suter e il pilota, dopo un anno di esperienza, ha senza dubbio acquisito confidenza con il mezzo e con i trucchi per portare queste moto al limite. A proposito: per la seconda volta (su due) nel 2011 le Moto2 sono andate più veloci delle 250, a conferma che il lavoro di sviluppo procede anche se il motore è uguale per tutti, probabilmente grazie alle nuove gomme. Insomma, è una categoria selettiva, molto competitiva, con piloti molto forti. Il nono tempo di ieri può essere una buona base di partenza. Già, perché l'importante ora sarà la gara. Una gara che potrebbe essere bagnata e dunque con insidie e incertezze ancora maggiori rispetto alla normalità. Claudio Corti (1'43”687, 9°) Corti ha detto: «Il distacco è contenuto, e la terza fila mi va bene. Avremmo potuto fare anche meglio ma, appena uscito con gomme nuove – insomma, nel momento cruciale – mi sono accorto di una vibrazione che prima non avevamo. Peccato. Il feeling con la moto è buono: in particolare, lo è stato ieri, con temperatura più alta, quando mi sentivo molto a mio agio con il davanti. Domani posso fare una bella gara». Il tedesco della Kalex, Stefan Bradl, è in pole position. Per Bradl si tratta della seconda pole position consecutiva dopo quella fatta segnare due settimane fa in Qatar. In prima fila con il tedesco, ci saranno il giapponese Yuki Takahashi (Moriwaki) e lo svizzero Thomas Luthi (Suter). La seconda fila vede in sesta posizione il pilota di San Marino Alex De Angelis con la Motobi-TSR, dietro all'inglese Smith (5° con la Tech3) e allo spagnolo Marc Marquez (4° con la Suter), che è anche caduto sul finale della sessione.

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags