Venerdì 05 Agosto 2011

Como 2000 in serie A1
Manzo allenerà le ragazze

La Lega dilettanti, divisione calcio femminile, con un comunicato ufficiale, ha ripescato in serie A1 la Como 2000. La società del presidente Aquilini aveva sfiorato  sul campo la promozione diretta (sconfitta nello spareggio con il Milan).
Con la rinuncia della Reggiana, la Lega ha seguito i criteri del ripescaggio per arrivare a quota 14 squadre. La Como 2000 è stata la società che ha raccolto più punti bonus tra coloro che avevano presentato la domanda di iscrizione (Napoli, Oristano, Sudtirol, Palermo, Como).

Le squadre partecipanti al prossimo campionato di serie A1 (partenza prevista per fine ottobre): Bardolino Verona, Brescia, Firenze, Tavagnacco, Lazio, Milan, Mozzanica, Riviera di Romagna, Roma, Torino, Torres, Venezia.

L'allenatore della Como 2000 sarà Mario Manzo, ex calciatore professionista, due volte promosso con il Como calcio (in B prima con Tardelli e poi con Dominissini)  e nell'ultima stagione, a 44 anni, calciatore della Pontelambrese (Seconda categoria).

"Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura - ha commentato Manzo -, ma la partenza  direi che è buona. Ho smesso di giocare a calcio per andare ad allenare, e subito ho trovato la serie A!".

In un'ampia intervista, pubblicata sull'edizione del nostro giornale, in edicola  sabato 6 agosto, Mario Manzo parla della sua lunga carriera, in particolare del mondo dei dilettanti che lo ha visto protagonista per tanti anni, del calcio femminile e del calcio Como.

(riccardo bianchi) 

r.bianchi

© riproduzione riservata

Tags