Domenica 18 Settembre 2011

Viel domina il Giro allievi
Sua anche l'ultima tappa

BARLASSINA - Questa che va in archivio è stata l'edizione più ricca di concorrenti dell'ultimo decennio. In una giornata da tregenda, con una mattinata in cui la pioggia, per lunghi tratti sembrava doverla fare da protagonista, prima e dopo il via, ha invece lasciato uno sprazzo di bel tempo in cui le premiazioni sono state tenute vicino alla casa dove abitava Giovanni Dubini a cui era dedicata questa tappa ben organizzata dalla Sc Marianese presente anche il presidente Gianpiero Mauri.
Con la direzione di corsa affidata a Curioni e Venturini la terna di giuria composta da Castelli, Casartelli e Totè. Fra i 91 al via molti ticinesi (Bellinzona, Locarno e Mendrisio), piemontesi (Esperia Piasco, Galliatese e Collegno) e quasi tutte le lombarde.
In avvio del secondo giro Ioli (Senaghese) ottiene 15". Lo raggiungono il leader Viel e Martinelli (Alzate B.). A Cimnago 50 metri di vantaggio per Viel e Ioli. Il Carimate propone al g.p.m. nell'ordine Viel, Antognazza (Carbonate Lisar) e Schiavello (Sovico); siamo al km. 42 ed è corsa decisa. A Montesolaro 15", sulla Serenza all'ultimo Gpm sono già 22", che salgono a 37" al 43° km. e poi scendono a 20" a Cabiate su Ioli  ed a 32" sul gruppo. Vani tutti gli sforzi di annullare il gap in prossimità di Birago (al km. 62) quando si contano ancora 29" e Nespoli (Marianese) allunga lasciando il gruppo. Viene ripreso al km. 64.
In località Sant'Andrea (a - 10 dall'arrivo) il terzetto non ha più rivali. Solo Montobbio (Capiaghese) e Sassella (Alpin Bike Edilbi) si propongono all'inseguimento. Ha smesso di piovere e la Statale dei Giovi chiusa al traffico, con rettifilo ben transennato e un pubblico foltissimo, vive le poche emozioni dell'ultimo arrivo (senza sprint e nell'ordine), frazionato, che assegna ai primi tre, anche il bonus di 2 punti per l'art. 6 del regolamento con vantaggio superiore ai 30". Poi con tante foto e parole di elogio del sindaco, di Pierluigi Marzorati e di Franco Bettoni, la lunga cerimonia delle premiazioni.

ORDINE DI ARRIVO: Trofeo Giovanni Dubini a.m.-5° Tappa 63° Giro Provincia Mariano C.-Barlassina.: 1.Mattia Viel (Madonna di Campagna) km. 78.300 in 1 h. 59'10" media 39.424, 2.Francesco Antognazza (Carbonate Lisar), 3.Francesco Schiavello (Sovico), 4.Giorgio Sassella (Alpin  Bike Edilbi) a 50", 5.Ettore Montobbio (Capiaghese), 6.Marco Galimberti (Capiaghese) a 1'07", 7.Lucian Buga (Alzate B.), 8.Michele Trinca Colonel (Ped. Brembillese), 9.Marco Molteni (Costamasnaga), 10.Mattia Garofalo (Alzate B.). Iscritti 116, partenti 97, arrivati 31. 

CLASSIFICA FINALE (m.o. Guido Bruno a.m.): 1.Mattia Viel p.87, 2. Francesco Antognazza p.52, 3.Ettore Montobbio p.52, 4.Riccardo Benatti p.50, 5.Michele Trinca Colonel p.47, 6. Christian Brambilla p.38 7.Nicolò Fornoni p.36, 8.Nicolò Oggioni (Sovico) p.30, 9.Francesco Schiavello p.20, 10.Marco Molteni p.20.

CLASSIFICA MAGLIA CICLAMINO: Giovani (Dotazione Quotidiano La Provincia): 1.Nicolò Fornoni p.36, 2.Marco Molteni p.20, 3.Nicola Martinelli (Alzate B.) p.20.

CLASSIFICA G.P.M. (Maglia a pois biancorossa- Memorial Marco Rusconi): 1.Mattia Viel p.40, 2.Riccardo Bennati p.22, 3.Ettore Montobbio p.18.

CLASSIFICA A SQUADRE: 1.Madonna Di Campagna p.92, 2.Pedale Senaghese p.79, 3.Capiaghese p.68.

g.valentini

© riproduzione riservata