Domenica 25 Settembre 2011

Centomiglia da spettacolo
Barlesi è il grande favorito

COMO - Domenica alle ore 14 parte la Centomiglia del Lario, edizione numero 62. Non è la Centomiglia degli "anni d'oro", quando i partenti superavano il numero di cento.
Ma rispetto alle più recenti edizioni, pare ci sia un'inversione di tendenza, il che è tutto dire visto i tempi che corrono. Ventuno, infatti, le barche al via e si prevede già grande lotta per riuscire a scrivere il proprio nome nell'albo d'oro della gara di durata più antica della storia della motonautica.
Parte come favorito il romano Serafino Barlesi, da due anni pilota Yacht Club Como, che ha già al suo attivo quattro successi (2003-2004-2008-2009). Caccia, dunque, al quinto, con il nuovissimo catamarano Victory della classe 6 litri, che partecipa anche al Mondiale X-Cat e al campionato del Middle East. Ma di sicuro Barlesi non avrà vita facile con gli avversari che si ritrova. A cominciare dal lecchese Massimo Capoferri, rimessosi in gioco, dopo aver scritto il suo nome nell'albo d'oro della Centomiglia del 1998. Ma della partita vogliono essere anche Roberto Ruggieri, che ieri è stato sfortunato in Gara 1 di Endurance, per un'avaria alla timoneria del suo gommone, ma che oggi si ripropone con a fianco un altro rientrante in gioco, Giovanni Micheli.
Alla sfida hanno dichiarato di non tirarsi indietro anche i due catalani Mallo e Platero, arrivati da Barcellona con intenzioni bellicose, mostrando il loro Albatro molto aggressivo. Noterella di colore, che ha mandato su tutte le furie Silvano Tettamanti, alias Gimbus il mago dei motori, perché non volevano accettare l'iscrizione alla Centomiglia del tedesco Udo Fenske arrivato con il suo Mostes 307 con mezz'ora di ritardo allo stand delle iscrizioni. «Abbiamo fatto fuoco e fiamme - attacca il Gimbus - finché hanno accettato l'iscrizione. Sarebbe stato assurdo mandare indietro uno che arriva dalla Germania».
Sabato Gara 1 di Endurance ha visto il successo del verbanese Achille Mazzucotelli nella categoria Sport, davanti al pilota Yacht Club Enrico Marani e a Lucio Stefani dello Special Team Guido Abbate. Nella Boat Production sono i colori dello Special Team a trionfare con Guido Lasciarrea, davanti ai Talamo/Aruta e agli spagnoli Mallo/Platero.
Domenica, il via con partenza lanciata dalla diga foranea della Centomiglia e, in contemporanea di Gara 2 di Endurance. Il circuito è di 4.5 miglia tra Como e Blevio. Navigazione sospesa sino alle 15.30. A seguire alle ore 17 la premiazione sia della Centomiglia sia del campionato italiano Endurance.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags