Martedì 22 Novembre 2011

Canottaggio comasco
Ruta è protagonista

Pietro Ruta nuova realtà del canottaggio comasco. Possiamo quindi tracciare un bilancio positivo di questo 2011? «Non c'è dubbio. E' stata un'ottima stagione, con risultati importanti e coronata con la medaglia d'argento mondiale in singolo».
Facciamo un passo indietro. Rispetto al Mondiale del 2009, cosa è migliorato in te? «Tutto. Sono migliorato fisicamente con gli allenamenti svolti in Marina e tecnicamente con i consigli di Polti e Agostino Abbagnale. Ma la cosa che ritengo più  importante è che sono molto migliorato di testa e per questo devo solo ringraziare me stesso».
Mantieni sempre il legame con il lago di Como? «Certamente. Sono molto attaccato alle mie origini. Infatti lì ho tutti i miei cari amici ed è sempre bello tornare a casa. Poi ho un legame particolare con la Canottieri Menaggio perché se ho dato tanto a loro, anche loro ma mi hanno ricambiato. E' un rapporto che continuerà sempre. Quando sono a casa, infatti, mi permettono di allenarmi, mettendomi a disposizione barche,  remoergometri e palestra».

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags