Sabato 02 Giugno 2012

Como Nuoto ko
Addio ai playoff

COMO NUOTO 12
PRESIDENT BOLOGNA 15

(3-2; 1-4; 2-4; 6-5)

COMO NUOTO: Caramaschi, Conti, Pasetti (2), Rocchi, Busilacchi (2), Susak, Hrosik (5), Dato, Gragnani, Pagani, Gaffuri, Pellegatta, Celia (3). All.: Piccardo.

BOLOGNA: Argentino, Gadignani, Barboni, Baldinelli A., Zanetic (2), Dello Margio (1), Ferreccio (4, 3 su rigore), Collarini (1), Rotondo, Poggioli, Baldinelli F. (3), Belfiori (4), Ardizzoni. All.: Salonia.

Arbitri: Pinato e Sponza di Nervi.

NOTE: sup.num.: Como Nuoto 2 su 8, Bologna 4 su 7. Uscito per falli Celia (CN) nel q.t. Espulso l'allenatore della Como Nuoto, Piccardo e il dirigente del Bologna per proteste nel quarto tempo. Spettatori: 300 circa.

COMO - Prepariamo le creme abbronzanti: da sabato prossimo siamo tutti liberi. La Como Nuoto perde in casa con Bologna nell'ultima giornata della regular season e perde pure il diritto di disputare i playoff per la promozione. Brescia, Torino, Bologna e Trieste: queste le "fantastiche" quattro che scontrandosi con le prime del girone Sud cercheranno un posto nella massima serie. Retrocede invece Bergamo, mentre Imperia e Verona incroceranno anch'esse le corrispettive del girone meridionale per cercare di rimanere in serie A2.
A Muggiò, coach Piccardo cerca il colpo a effetto: dentro Caramaschi, fuori il portiere titolare Conti, in non perfette condizioni fisiche. E' inutile cercare negli annali: un portiere così giovane in una partita così decisiva la Como Nuoto non l'aveva mai schierato (si ricorda un Triestina-Como Nuoto nel 1984, anno della promozione in A/2: esordio del secondo causa infortunio di Romanò, vittoria netta e primo posto in classifica). I lariani partono con buona intensità: Busilacchi in centro-boa non fa rimpiangere Celia, segna una doppietta e con Hrosik porta sul 3-1 la Como Nuoto. Caramaschi non sembra patire alcuna emozione. Nel secondo tempo è ancora la squadra di Como a restare in vantaggio, fino al 4-3, la doppietta dell'ex Francesco Baldinelli e Dello Margio in superiorità cominciano a scavare un piccolo solco tra Bologna e Como Nuoto. Che rischia di diventare un canyon, con Baldinelli e Ferreccio, e Collarini che addirittura porta a cinque le reti di vantaggio del Bologna (6-11). Hrosik si danna l'anima per far rientrare la Como Nuoto, anche un Celia in formato-goleador regala solo attimi di speranza. Sono attimi fuggenti, soprattutto quello che sul 12-13, rete di Pasetti, sembra poter riaprire match e giochi in ambito playoff: Ferreccio e Belfiori segnano le reti della sicurezza. Il parapiglia finale, brutto da vedere e a partita ormai finita, lascia l'impressione che i conti in acqua non siano stati chiusi del tutto. Ancora una Como Nuoto non bella: per un commiato mesto, dalla sesta posizione, che lascia in sospeso dubbi e interrogativi sul futuro.

La classifica: Brescia 48, Torino 47, Bologna 36, Trieste, Quinto e Como Nuoto 32, Chiavari e Padova 30, Sori 27, Imperia 25, Verona 22, Bergamo 16.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags