Venerdì 17 Agosto 2012

Canottaggio, 4 comaschi
a caccia del Mondiale

PLOVDIV - Ai Mondiali in Bulgaria, insieme all'otto maschile e al quattro di coppia femminile pl, al due con maschile e a due senza pl, superano il turno anche il quattro di coppia leggero (il comasco Daniele Danesin, Elia Luini, Francesco Pegoraro, Marcello Miani) e, con il miglior tempo, il singolista leggero di Menaggio Pietro Ruta, che riesce ancora una volta prova del suo valore vincendo, in modo autorevole, la gara e stabilendo il miglior tempo (7'08''53) delle semifinali dopo aver rimontato l'ungherese Galambos.
Domenica alle 9.30 l'avversario più pericoloso del marinaio comasco  sarà il danese Stephansen, iridato nel 2011 a Bled. «Non mi aspettavo di trovare gli avversari pronti a partire così forte. Io ho mantenuto il mio passo - così commenta la propria prestazione Pietro Ruta - e poi, dai mille in avanti, ho attaccato incrementando il vantaggio nei cinquecento  metri finali. Nel complesso, davvero una semifinale tosta, con avversari che bene ho fatto a non sottovalutare».
E veniamo al quattro di coppia leggero. Per evitare ogni bagarre, Daniele Danesin e soci  prendono subito il comando delle operazioni, imponendo alla gara un ritmo sostenuto cui resistono solo i greci: le due imbarcazioni procedono affiancate praticamente per tutta la regata, con gli ellenici che nel finale passano avanti per una punta: 44 i centesimi che separano le due barche all'arrivo. Per il terzo posto la spuntano gli austriaci al millesimo sugli statunitensi. Nella seconda semifinale, più lenta di oltre due secondi, si impongono i polacchi davanti a Germania e Cina. La finale sabato alle 10.55: all'armo azzurro il compito di confermare la sua imbattibilità che dura da ben 11 anni.
Niente da fare, invece, per Elisabetta Sancassani  quarta nella sua semifinale e, quindi, domani disputerà la finale B. Il quattro con junior per tre quinti comasco (Davide Gerosa della Lario, Matteo Tettamanti e Filippo Mondelli della Moltrasio) a caccia del titolo iridato sabato alle 11.40.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags