Martedì 01 Gennaio 2013

Cantù nel derby può rovinare
la Coppa Italia all'Armani

CANTÙ - A due giornate dal termine del girone d'andata, intanto, Cantù viaggia con due punti in più in classifica rispetto all'anno scorso, nel contesto di una graduatoria che certifica anche questi raffronti: +12 Varese, +10 Sassari, +4 Roma, 0 Siena, Cremona, Caserta, Venezia e Montegranaro, -4 Bologna e Milano, -8 Avellino, Biella, Pesaro (Brindisi e Reggio Emilia erano in Legadue, hanno conquistato 26 punti contro i 22 del terzetto Treviso-Teramo-Casale).

E a due turni dallo scollinamento dell'andata, sono 4 le squadre già qualificate alle final eight di Coppa Italia (Varese, Sassari, Siena, Cantù) oltre praticamente a Roma che ha tre scontri diretti su quattro positivi con le 4 che la seguono a 4 punti.

Per la kermesse che si terrà in febbraio al Forum di Assago rimangono così da assegnare ancora tre posti per i quali restano candidate sei squadre, vale a dire le due a quota 14 (Brindisi e Milano) e le quattro a 12 (Venezia, Reggio, Caserta e Bologna).

Ebbene, la Chebolletta affrontando Milano e Bologna, sarà uno degli arbitri della volata. Vincendo una delle due gare, il team di coach Trinchieri sarà sicuramente 4°. Perdendole entrambe potrebbe anche slittare al 6° posto, ma l'ipotesi appare assai improbabile. Dovesse peraltro aggiudicarsi il confronto con Milano, metterebbe quest'ultima nella condizione di dover assolutamente vincere poi a Brindisi per non restare esclusa dalla final eight che organizza a casa propria. La stessa Brindisi, che gioca a Bologna e contro l'Armani, è l'unica con due scontri diretti alle viste.

Leggi l'approfondimento nell'edizione de La Provincia in edicola martedì 2 gennaio



f.cavagna

© riproduzione riservata

Tags