Venerdì 01 Febbraio 2013

Si avvicina Cantù-Sassari
Sacchetti: «Sfida verità»

CANTÙ - In prossimità del big match di domenica al Pianella (in campo a mezzogiorno) tra Cantù e Sassari abbiamo sentito il coach della squadra sarda, Meo Sacchetti, seconda in classifica.

Avrebbe mai pensato di ritrovarsi così tanto avanti alla Chebolletta?
Noi sin qui abbiamo fatto bene e questo è un dato di fatto, ma Cantù è in ritardo per due motivi innanzitutto. Ha iniziato molto presto a giocare con i preliminari di Eurolega e poi, una volta qualificata, ha lasciato molte energie nella coppa. Inoltre, ha accusato infortuni importanti che hanno contribuito a farle perdere punti per strada.

Vi presentate da favoriti domani al Pianella. Responsabilità troppo gravosa?
Ho più paura di partite sulle carta abbordabili che non di queste contro avversarie molto forti. Siamo stimolati e allo stesso tempo incuriositi di osservare la nostra reazione su un campo del genere.

E dunque?
A Cantù non abbiamo mai fatto grandi partite e questa sarà una prova molto importante al di là dei due punti anche per capire cosa siamo in grado di fare fuori casa contro una squadra di alto livello. Ma una cosa la voglio: una risposta importante sotto l'aspetto del modo di stare in campo».

Leggi l'intervista integrale nell'edizione de La Provincia in edicola sabato 2 febbraio

f.cavagna

© riproduzione riservata

Tags