Lunedì 29 Aprile 2013

Como, ora non bastano solo le proprie forze
"Serve la rabbia giusta, vietato voltarsi indietro"

COMO - Le proprie forze potrebbero non bastare. A due giornate dalla fine il Como può ancora sperare di salvarsi senza passare dai play out, ma sono fondamentali anche i risultati delle due dirette concorrenti, Portogruaro e soprattutto Cuneo. E naturalmente sarebbe importantissimo vincere domenica contro l'Albinoleffe, sperando di superare i piemontesi e di restare davanti anche dopo l'ultima partita.
"Ci si arrabbia dopo sconfitte come quella di Chiavari, ma si deve reagire - è l'analisi del responsabile tecnico azzurro, Giovanni Dolci -. A Chiavari in campo per vari motivi non ci siamo riusciti, ma se davvero riteniamo che ci sia stato tolto qualcosa, tanto più per questo dobbiamo mettere ancora più concentrazione e più rabbia nella partita di domenica prossima. Io sono convinto, come lo siamo tutti noi, che ci sia ancora un margine autentico di possibilità di raggiungere la salvezza. Dobbiamo essere consci che il nostro destino è prima di tutto nelle nostre stesse mani. Vinciamo domenica, è l'unico modo per evitare recriminazioni".

Leggi l'approfondimento su La Provincia di martedì 30 aprile

l.cavatorta

© riproduzione riservata

Tags