Albavilla, l’entusiasmo
della prima volta

Mai stata in Prima categoria. Mister Racanelli: «Speriamo che i nostri giovani possano davvero darci una mano».

Albavilla, l’entusiasmo della prima volta
Ecco qui l’Albavilla che per la prima volta nella sua storia sarà in Prima

L’Albavilla è pronta per affrontare il primo campionato di Prima categoria della propria storia. La formazione del confermato allenatore Michele Racanelli, promossa dopo il primo posto al momento della sospensione nel girone H di Seconda categoria, si è ritrovata per la prima volta al locale “L’Angolo dei Gaudiosi” di Erba, con qualche novità ma anche la riconferma dello zoccolo duro che ha tanto ben fatto nelle ultime stagioni.

Mister Racanelli è carico ma anche vigile, in vista della prossima stagione: «Dire che campionato mi aspetto non è per niente facile. Sicuramente il salto dalla Seconda alla Prima è molto importante, e poi sarà una prima volta anche per me. Non voglio che ci diamo obiettivi, dobbiamo fare il meglio che possiamo». Un’Albavilla che ha puntato sui giovani, come era ovvio anche per il regolamento sui fuoriquota: «Noi dobbiamo fare mercato con le idee - confessa Racanelli - non avendo a disposizione risorse economiche. Speriamo che i nostri giovani possano davvero darci una mano». Uno solo l’innesto di esperienza, quello del 29enne Angelo Rigamonti, difensore ex Costamasnaga.

Per il resto, largo ai fuoriquota, come i 2001 ex Castello Alessandro Brambilla e Nicola Segato, o i classe 2000 Simone Zanvettor e Andrea Gerosa provenienti dall’Alta Brianza. Albavilla quindi ormai pronta, con la voglia di stupire ancora, anche in un campionato complicato come quello di Prima categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}