Alla Colma di Sormano 15 volte di fila  È come salire l’Everest in un colpo solo
Mauro Cappelletti, 46 anni, risiede a Cucciago ed è ds del Pedale Finese

Alla Colma di Sormano 15 volte di fila

È come salire l’Everest in un colpo solo

Il cucciaghese Mauro Cappelletti protagonista di una sfida lanciata dagli australiani. Ha impiegato 17 ore partendo alle 4 del mattino.

Una salita, qualunque sia, da ripetere tante volte quante bastano per fare un dislivello positivo almeno pari all’altezza del Monte Everest, di 8.848 metri. In una sola volta.

Questa è Everesting, la sfida che Mauro Cappelletti ha accettato e vinto domenica scorsa quando è salito, in bicicletta, per 15 volte consecutive sulla salita che termina alla Colma di Sormano. Il tutto in 17 ore e 5 minuti (la partenza alle 4 del mattino), per un totale di 273,1 chilometri.

«Certificati dal gps e da Strava (è un software per il tracciamento dell’attività fisica per gli atleti, ndr), come è obbligatorio per omologare la prestazione - spiega il canturino, 46 anni direttore sportivo, ma anche corridore, nel Pedale Finese -. Ho voluto farmi un regalo, due giorni prima del mio compleanno (è stato il 25 giugno, ndr) e ci sono riuscito».

A lanciare la prima sfida, un gruppo di ciclisti australiani (The Hells 500) che oggi sono i custodi dell’Everesting.  A loro Cappelletti ha mandato la foto di rito, scattata alle 23.48 davanti alle ics tracciate dal figlio Riccardo di 11 anni, come promemoria per i passaggi.

«Perché l’ho fatto? Per il gusto della sfida e per mettermi alla prova - spiega Cappelletti che abita a Cucciago e che nella vita di tutti i giorni lavora in un’agenzia di rappresentanza -. Sono appassionato di bici, ho partecipato a diverse Nove Colli e ho voluto accettare la sfida, su una “montagna” cara a noi comaschi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA